Thursday, Jan. 27, 2022

Strategia

Scritto da:

|

il 11 Mag 2017

|

 

Daniel Negreanu e un freecoaching d’oro: i 7 comandamenti per gli amatori

Daniel Negreanu e un freecoaching d’oro: i 7 comandamenti per gli amatori

Area

Vuoi approfondire?

Durante il PokerStars Championship di Montecarlo Daniel Negreanu ha tenuto banco in un prezioso fuori programma.

Al tavolo con un gruppo di amatori, “Kid Poker” ha iniziato a dispensare consigli come se non ci fosse un domani. I colleghi di pokerlistings, all’erta, hanno carpito i passaggi fondamentali della discussione, che si è rivelata un vero e proprio freecoaching: Daniel ha infatti dettato le 7 regole d’oro che ogni giocatore amatoriale dovrebbe seguire.

Eccole, una ad una.

1) Non mostrate mai la vostra mano

Non c’è alcuna ragione per farlo, a prescindere che stia bluffando o meno. Bisogna avere una certa esperienza per farlo. Ogni tanto anche io mi concedo il lusso di mostrare, ma penso di sapere quando è giusto farlo.

2) Fate attenzione ai dettagli

Dare tell agli avversari è più facile del previsto e bisogna stare molto attenti. Dobbiamo essere noi bravi a capire se quel gesto o quel movimento è un segno di forza o, realmente, un segno di debolezza. Serve tanta esperienza per affinare la ‘live read’.

3) Non bluffate!

Non serve! Io non bluffo mai. O quasi…

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

4) Siate pazienti

Giocare tante mani nei primi livelli serve a poco o nulla. Con l’ingresso delle ante ci saranno già molte più chips da vincere, sia prima che dopo il flop, quindi è quello il momento per iniziare a fare sul serio.

5) Siate credibili

Se per un po’ di tempo non hai giocato una mano, fai in modo che la gente se ne accorga, perchè è il modo migliore per essere credibile quando finalmente torni in azione!

6) Abbiate una forte motivazione

Prendiamo per esempio un torneo di poker. Perché vuoi vincerlo? Per i soldi? Cosa farai con i soldi che vincerai in quel torneo? Oppure vuoi semplicemente sentirti realizzato? Se non hai una motivazione forte alla base di tutto, sarà molto difficile raggiungere un obiettivo. Nella vita ho sentito parlare gente miliardaria che pensava solo a guadagnare più soldi. Questa gente crede che ‘più hai e meglio stai’, il che è una gran menzogna. Avere più soldi non rende più felici.

7) Fallite!

Il fallimento è importante. Tutti sbagliano. Anche a me è capitato tante volte. Più di una volta, a Vegas, mi è capitato di vincere tanti soldi e perderli tutti 24 ore dopo. I viaggi di ritorno dal casinò a casa sono stati molti importanti per me. Ne ho tratto beneficio perchè mi hanno consentito di imparare qualcosa ogni volta.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari