Thursday, Sep. 19, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Ago 2017

|

 

Negreanu avverte: “Se non migliora il sistema del titolo Player of the Year, non giocherò più le WSOP!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Negreanu avverte: “Se non migliora il sistema del titolo Player of the Year, non giocherò più le WSOP!”

Area

Vuoi approfondire?

Avevamo già capito recentemente che il titolo di Player of the Year delle WSOP sta particolarmente a cuore a Daniel Negreanu. Non potevamo immaginare però fino a che punto…

Negreanu ha infatti addirittura minacciato di non giocare più le WSOP se le cose non cambieranno! Lo ha fatto in un’intervista concessa ai colleghi di PokerListings durante il PokerStars Championship di Barcellona.

Lo spunto per questa clamorosa dichiarazione è stato l’ultimo video postato su YouTube da Kid Poker, che vi avevamo già sintetizzato. Nel filmato Negreanu parla delle varie iniziative che possono creare interesse tra i pokeristi.

Il pro di PokerStars ritorna sulle sue parole: “Siamo noi pokeristi che decidiamo cosa ha significato e cosa non lo ha. Penso che il premio Player of the Year delle WSOP sia prestigioso. Ci vuole buona run per vincerlo e solo poche persone possono ambire a riuscirci.

Chris Ferguson di certo non è stato il migliore alle ultime World Series. Non ha fatto nulla di speciale. È il sistema del punteggio ad essere completamente sbagliato. Si concentra solo sul numero dei giocatori, non sul buy-in o sulla qualità dei giocatori.

I Championship da 10mila dollari di buy-in sono stati sottovalutati. Nonostante io abbia giocato le mie migliori WSOP di sempre, non sono finito ai primissimi posti della classifica POY. Sono nella top ten per un pelo.

Il sistema è talmente basato sul ROI che puoi anche fare delle WSOP in negativo ma vincere il titolo. Fare un min-cash in un evento low buy-in ti fa prendere gli stessi punti di un 12° posto el 10k Stud Hi-Lo dove giochi contro i migliori al mondo.

In futuro devono migliorare il sistema o io non giocherò più. Lo stesso faranno altri giocatori, che partecipano solo per il titolo Player of the Year. Non sto scherzando. Quel titolo è la ragione principale per cui io partecipo alle WSOP.

Non mi va di giocare tutti gli eventi per nulla. Non voglio un sistema che mi obblighi a giocare il PLO da $565. Dicono che deve essere un premio accessibile a tutti, ma non è così. Non tutto può essere ambito da tutti. Ci sono già abbastanza eventi popolari come il Colossus e altri.

È davvero così sbagliato avere qualcosa di prestigioso, qualcosa che richiede un impegno full schedule con gli eventi high buy-in? È davvero un pensiero così malvagio?“.

 

 

Negreanu ha già spiegato che lui ormai non gioca più per i soldi, ma cerca altre motivazioni. Per questo la sua minaccia contro le WSOP può essere considerata concreta!

Rischiamo davvero di non vederlo la prossima estate al Rio di Las Vegas? Sarebbe davvero un brutto colpo. Del resto in termini monetari è pur sempre il player più vincente della storia degli mtt live…

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari