Tuesday, Jul. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Set 2017

|

 

Savinelli sul Main WSOPC di Campione: “Numeri prevedibili, un 1.100€ in Italia è un high roller…”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Savinelli sul Main WSOPC di Campione: “Numeri prevedibili, un 1.100€ in Italia è un high roller…”

Area

Vuoi approfondire?

Da qualche tempo a questa parte è diventata la sua seconda casa. Dopo l’esperienza da poker manager nel casinò dirimpettaio, il Carlo Savinelli player è tornato a frequentare assiduamente la casa da gioco di Campione d’Italia.

Sempre all’erta nell’eventualità di qualche interessante (pazza!) partita di cash game, il ragazzo di Maddaloni si è presentato questa settimana sul lago per saggiare l’atmosfera del Circuit Wsop:

“A dirla tutta ero passato per di qua per reclutare qualche membro per il fantacalcio! 😉 Alla fine sono riuscito a organizzarlo ed è stato molto divertente, peccato per un paio di personaggi che hanno tirato il pacco all’ultimo, altrimenti sarebbe stato memorabile. Ovviamente si è fatto anche altro: oltre ad un paio di sessioni cash, la più frizzante da 5/10/20€, mercoledì sono riuscito a vincere uno ‘shampoo’ [4.500€, ndr.] nel bounty WSOPC da 440€ e 33 iscritti”.

Numeri da sit’n’go. Numeri che purtroppo non sono decollati nemmeno nel Main Event da 1.100€ partito ieri: 186 iscritti. Davvero pochi se pensiamo ai 1.202 entries dell’evento inaugurale da 500€ di buy-in e 600.000€ garantiti:

“La chiave è proprio quella. In Italia, il buy-in più si è attestato sui 500€ e deve quasi necessariamente essere collegato a un garantito. Quando non ci sono queste condizioni il risultato rischia di essere davvero deludente. Non si tratta certo di una catastrofe: in questo preciso periodo storico 186 iscritti ad un torneo con questo buy-in non sono nemmeno pochissimi. Diciamo che il bicchiere è mezzo pieno e mezzo vuoto.”

Carlo non si è dunque fatto intimorire e ha scelto di schierarsi qualificandosi per il day2 odierno con 90.000 chips ad average 60k:

“La struttura mi piace molto. La modalità freezeout è stato un altro dei fattori che potrebbe avere inciso a livello dei numeri, ma a mio avviso è il format più puro per un torneo di poker.”

Savinelli con il trofeo dell’Ipo 14 che gli valse ben 240.000€

Oltre ai leciti dubbi sulla scelta del buy-in e sul mancato garantito, Carlo denota altri fattori che hanno certamente influito sulla scarsa affluenza:

“In tanti sono stati a Barcellona, altri sono tornati dalle vacanze. La prima settimana di settembre è un periodo dell’anno particolare e non è facile ‘convincere’ i player a muoversi per un torneo live”.

Augurandogli Good Luck per il torneo in corso, Carlo ci rivela qualche dettaglio anche sui suoi progetti futuri:

“Prossime tappe Rozvadov per WSOPC/WSOPE. Là ci sarà da divertirsi anche perché credo ci sarà un bel movimento ai tavoli cash. Prima di partire, però, mi concederò una settimanella a Ibiza/Formentera in modo da arrivare in Repubblica Ceca bello rilassato 😉 L’online? Al momento non rientra tra i miei piani, resto in attesa di vedere se e cosa cambierà la liquidità condivisa: never say never!”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari