Friday, Dec. 6, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 14 Set 2017

|

 

Enrico Mosca festeggia le 100 bandierine in carriera: “Pensavo di raggiungerle prima”

Enrico Mosca festeggia le 100 bandierine in carriera: “Pensavo di raggiungerle prima”

Area

Vuoi approfondire?

Cento e lode! Si merita questo voto un noto giocatore italiano che ha raggiunto un importante traguardo al recente WSOP Circuit Italy di Campione.

Stiamo parlando di Enrico Mosca, il quale può vantare la bellezza di 100 risultati ufficiali negli mtt live secondo l’autorevole database HendonMob!

Pensate che Mosca è quinto tra gli azzurri per quanto riguarda il numero di bandierine piazzate in carriera. Davanti a lui ci sono Giovanni Salvatore, Salvatore Bonavena e Antonio Turrisi. Sembra inarrivabile Max Pescatori con oltre 200 risultati ufficiali.

Abbiamo contattato Enrico qualche giorno dopo la trasferta di Campione d’Italia e non lo abbiamo trovato molto sorpreso, anzi. Sentite cosa ci dice:

Sapevo di essere a un passo dal traguardo delle 100 bandierine. Sinceramente pensavo che sarebbe arrivato un po’ prima. Il 99esimo ITM l’ho piazzato a luglio al Rio di Las Vegas. Poi mi sono preso un mese di pausa e ho giocato solo le ISOP al Perla di Nova Gorica.

Sono contento di aver piazzato il 100esimo ITM al WSOP Circuit Italy perché un bel torneo. Fare 180 iscritti in un evento da 1.100€ di buy-in non è male. Tra l’altro in questo 2017 potrei battere il mio record di bandierine annuali, che al momento è fermo a 19“.

Il percorso di Mosca inizia, sempre secondo TheHendonMob, nel novembre del 2008 con un 11° posto ottenuto a Sanremo. In totale i suoi incassi ufficiali ammontano ad oltre 400mila dollari.

In realtà vari risultati, come sappiamo, non vengono conteggiati da siti come TheHendonMob. Ci siamo fatti raccontare allora direttamente da Enrico la sua storia pokeristica:

Nel 2006 iniziai a giocare a poker come hobby. Dal 2011 invece lo faccio con più regolarità, concentrandomi soprattutto sui tornei live dal 2012. Adesso purtroppo non si gioca a Saint-Vincent e sono costretto a muovermi di più.

Tra i risultati che ricordo più volentieri c’è la vittoria da 30mila euro alle PLS di Venezia del 2013. Ho sfiorato anche un paio di vittorie importanti all’IPT.

I miei rimpianti più grandi riguardano invece due tavoli finali del WPT dove sono stato scoppiato con K-K. La stessa cosa è successa anche alla PCA della Bahamas.

Tra i risultati non presenti su TheHendonMob, ricordo invece volentieri la vittoria al TNT di Nova Gorica del 2013“.

 

 

Enrico ci spiega cosa vuol dire ‘grindare’ gli mtt live: “Con i buy-in di adesso non si può pensare di fare il poker pro nei tornei live. Prima bastava piazzarsi a premio per fare profitto, adesso bisogna per forza puntare alla vittoria. L’offerta non c’è in Italia, all’estero sì. Le mie vincite annuali del 2016 e 2017 si sono dimezzate rispetto a quelle del periodo compreso tra il 2012 e 2015

Comunque è indispensabile avere dei benefit. Quando riesci a farti un certo nome nel live puoi contare su inviti e camere gratis, risparmiando quei 15-20k all’anno“.

Sul field italiano Enrico dice: “Prima il field era in crescita, adesso noto una spaccatura netta tra tre tipi di giocatori. Il 5% del field è composto da giocatori molto forti, spesso stakati. Il 15 % è fatto da giocatori bravi, di medio livello diciamo. Il restante 80% è formato da una massa di amatori“.

Enrico ha una meta preferita tra quelle estere: “La location più interessante al momento è Rozvadov. Un po’ scomoda da raggiungere, ma ospita tanti festival“.

Ecco infine quali sono i suoi prossimi impegni: “Sarò a Dublino per il PokerStars Festival e poi giocherò sicuramente le ISOP di Nova Gorica per tutta la stagione, visto che il nostro team deve difendere il titolo“. La bandierina n° 101 dunque è dietro l’angolo…

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari