Thursday, Nov. 21, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 7 Ott 2015

|

 

Reg identikit – Antonio e Lorenzo Merone, i gemelli del poker!

Reg identikit – Antonio e Lorenzo Merone, i gemelli del poker!

Area

Vuoi approfondire?

Il panorama nazionale si arricchisce ogni giorno di nuovi protagonisti.

Dopo le recenti interviste a Giulio Sonnino, Lorenzo Pertica, Francesco Craba e Simone Speranza, quest’oggi siamo andati a conoscere più da vicino non uno ma addirittura due grinder d’eccezione: Lorenzo e Antonio Merone.

I due gemelli terribili, almeno per chi se li trova davanti ai tavoli da gioco,  condividono una passione per il Texas Hold’em che da un anno a questa parte li ha portati a farsi notare nelle room ‘punto it‘ grazie a una serie di risultati sorprendenti.

Le analogie tra i due vanno ben oltre la genetica come si può notare dai grafici su Sharkscope:

Ecco quello di Lorenzo

graphlorenzo

Il grafico di Lorenzo ‘powerbluff91’ Merone

E quello di Antonio

graphantonio

Il grafico di Antonio ’91tony’ Merone

Partenopei come il loro coach, Luigi ‘Il Giuglia’ D’Alterio, si appassionano alle due carte circa quattro anni fa:

Lavoravamo entrambi in una sala bingo – racconta Antonioe abbiamo conosciuto il gioco tramite un nostro collega che ci ha portati a fare qualche partita nel circoletto della zona. In quel periodo il poker era solo un divertimento e nessuno dei due aveva una conoscenza approfondita delle dinamiche ai tavoli.

Il primo punto di svolta arriva quando i due fratelli decidono di frequentare un corso per diventare dealer:

Dopo aver conseguito l’attestato abbiamo cominciato ad approcciare il Texas Hold’em da un punto di vista privilegiato – scherza Antonio – un aspetto che ci ha permesso di osservare a fondo tante situazioni di gioco contribuendo in modo sostanziale alla nostra crescita come poker player.

Dopo aver trascorso un anno lavorando come dealer giunge finalmente il momento di passare dall’altra parte del tavolo, e sia Lorenzo che Antonio cominciano a giocare online su alcune piattaforme ‘punto it’ ottenendo discreti risultati:

Abbiamo cominciato a giocare i sit&go da 50 centesimi e 1 euro su PokerClub – interviene Lorenzo – portando con fatica il roll a quasi 1.000€ ciascuno. Tuttavia il primo risultato degno di nota è stata la vittoria del major sempre su PokerClub, nel quale sono riuscito ad entrare tramite un satellite.

Dopo lo ‘shot’ del fratello, Antonio non vuole essere da meno e la combina grossa:

Poco più di un anno fa, tra luglio e agosto sempre grazie ai satelliti, sono riuscito a shippare due Explosive in tre settimane su iPoker superando ampiamente 10.000€ di roll.

A questo punto comincia a balenare nella testa di entrambi l’idea di mollare il lavoro e dedicarsi a tempo pieno al poker, ma come ci racconta Antonio i tempi non sono ancora maturi:

“Sebbene l’istinto ci suggerisse di intraprendere quanto prima questo percorso abbiamo preferito continuare per qualche mese in modo da avere un’entrata sicura. Fino a un anno fa non giocavamo su PokerStars perché ad abi basso è molto difficile fare profitto con un field decisamente più grosso.

Ma non bisogna attendere troppo affinché i due comincino a macinare tornei e profit anche sulla room della Picca Rossa:

Dopo le prime vittorie sulle altre room e un bankroll abbastanza solido abbiamo cominciato a grindare seriamente su Stars, evitando i tornei con field troppo numerosi a parte ovviamente i major.

E proprio grazie ad alcuni risultati di prestigio nei tornei più prestigiosi, tra cui un sesto posto al Sunday Special, un runner-up all’Evening e un primo posto al Night on Stars per Antonio, seguiti da un back-to back al Monday Party su Gioco Digitale per Lorenzo, i ‘gemelli del poker’ prendono seriamente consapevolezza del loro potenziale, arrivando tra il serio e il faceto a farsi una promessa:

All’inizio di quest’anno dopo aver good-runnato parecchio ci siamo posti l’obbiettivo di raggiungere i 100.000€ di profit in due. Sebbene fossimo coscienti della difficoltà del traguardo abbiamo deciso di provarci lo stesso, anche un po’ per scaramanzia.

Dopo soli dieci mesi di grinding intenso l’obbiettivo viene ampiamente raggiunto come dimostra il grafico qui sotto:

12113390_10206149235822587_3853139704285329269_o

Una ulteriore svolta arriva verso febbraio-marzo, dove conoscono il loro futuro poker coach ‘Luigi ‘Il Giuglia’ D’Alterio‘:

Grazie al ‘Giuglia’ siamo migliorati tantissimo e i risultati di entrambi sono stati più costanti: il profit dipendeva molto meno dagli shot e il grafico ha cominciato ad assumere un andamento più regolare. A parte gli ultimi dieci giorni nei quali sono riuscito a vincere sia il Night On Stars (con deal) che il The Bigger da 250€ per un totale di circa 12.000€!”

Nonostante i risultati decisamente incoraggianti sia Antonio che Lorenzo mantengono i piedi per terra:

L’idea di partire e giocare sul ‘punto com’ ovviamente c’è, ma prima di fare un passo così grande bisogna vincere e confermarsi in Italia per un lungo periodo, specialmente per mio fratello Lorenzo che da tre mesi è diventato papà e ha una responsabilità in più rispetto al sottoscritto!

Da quando ho avuto questa gioia – interviene Lorenzo – devo ammettere di aver notato dei cambiamenti anche a livello di approccio nel gioco. Mi sembra doveroso ringraziare sia la mia ragazza che i nostri genitori che ci hanno supportato e continuano a supportarci nella nostra scelta, dal momento che viviamo ancora tutti quanti sotto lo stesso tetto!

12081539_10206149250542955_1943362906_n

Lorenzo, Antonio e ‘Il Giuglia’

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari