Friday, Jan. 27, 2023

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Ott 2017

|

 

Ivan Tononi finalista al Main Event del PokerStars Festival di Dublino: “E ora me ne vado in viaggio…”

Ivan Tononi finalista al Main Event del PokerStars Festival di Dublino: “E ora me ne vado in viaggio…”

Area

Vuoi approfondire?

Il Main Event del PokerStars Festival di Dublino si chiude col botto per il poker azzurro.

Ben due connazionali tra i nove finalisti: Antonio Merone, che assieme al fratello si è affermato negli ultimi anni, e Ivan Tononi, italiano residente a Dublino, che ieri ha centrato il suo miglior risultato in carriera con un 5° posto da 42.000$.

Una carriera fatta di tanti piccoli risultati, che lo hanno portato a scalare delle speciali leaderboard tutte irlandesi, consentendogli di accumulare quasi 250.000$ in vincite lorde negli ultimi 7 anni, da quando su hendonmob compare la prima bandierina piazzata il 29 luglio 2010, sempre a Dublino.

Nel pomeriggio abbiamo avuto il piacere di farci raccontare emozioni e sensazioni di questo final table del Main Event targato PokerStars:

Ivan, cominciamo subito a parlare del torneo: com’è andata?

Avevo iniziato molto bene il Day 1 finendo con double average stack e il torneo e’ stato relativamente semplice fino a circa 30 left. Poi ho perso una serie di flip consecutivi e da lì fino al final table, purtroppo, ho navigato tutto il tempo tra 15-20bb, stack con cui mi trovo comunque molto a mio agio. Stesso discorso per final table, dove sono stato short per la maggior parte del tempo. Ho passato molte ore sul simulatore a studiare range di shove/reshove in situazioni dove l’ICM si fa sentire e quindi non ho grossi problemi a lavorare da short stack, anche se ovviamente avrei preferito avere uno stack migliore per poter giocare piu’ spot postflop. Tutto sommato devo essere obiettivo e non posso lamentarmi del risultato, anche se l’ultimo flip perso mi ha spostato circa 40k, dato che appena uscito i 4 rimasti erano circa pari stack e si sono accordati subito per circa 75k a testa.

Com’è stato trovarsi al tavolo un altro italiano?

Non conoscevo di persona Antonio, comunque era veramente molto bravo. Conoscevo invece la maggior parte degli altri giocatori irlandesi dato che vivo qui in Irlanda da una vita e avevo giocato spesso contro di loro.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Parlaci un po’ del field che generalmente ti trovi ad affrontare…

Diciamo che il player irlandese medio e’ molto meglio del player italiano medio, il poker qui esiste da una vita, basti considerare che l’ Irish Open e’ il piu ‘ antico torneo di poker al di fuori degli USA. Poi va da sé che ci siano giocatori piu’ o meno bravi un po’ ovunque…

A quanto abbiamo avuto modo di capire via social, sei davanti a un certo Kitai per numero di ITM raggiunti in un certo circuito…

Riguardo al “brag” del WPO della settimana scorsa specifico che di solito non braggo mai shippi di tornei singoli, dato che chiunque puo’ vincere un torneo, ma vado molto orgoglioso dei risultati costanti o delle leaderboard. Quello a cui mi riferivo su Facebook e’ un festival organizzato da Winamax che si gioca solo 6 handed e da 8 anni viene disputato a Dublino, con field di oltre 1000 player e, su 8 edizioni nel main event, ho cashato in 5, incluso un paio di Top 10 e una Top 15. Al secondo posto c’è proprio Kitai con 4 cash mentre gli altri sono tutti molto dietro (forse qualcuno con 3). Hanno anche inserito dall’anno scorso un side event “High Roller” ed ho ho cashato in entrambe le edizioni (8th l’anno scorso, 12th quest’anno). Il vero brag però sara’ a Dicembre per gli Irish Poker Rankings 2017 😂 Ogni anno qui fanno una leaderboard per premiare il miglior giocatore MTT live in Irlanda, io ero ranked #1 nel 2014, poi ho fatto top 10 nel 2015 e nel 2016, ora nel 2017 dopo questo risultato sono #2…ma il primo e’ abbastanza lontano, da qui a fine anno giochero solo altri 2 tornei, in pratica devo vincerne uno per superarlo: non proprio facilissimo…

 

Photo Credits: PokerStars, Pokernews.com

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari