Monday, Oct. 3, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 9 Nov 2017

|

 

Thinking Process – Luca ‘toro 240’ Tiramani e un bet/call superlativo: “Non ha info per shovare depolarizzato”

Thinking Process – Luca ‘toro 240’ Tiramani e un bet/call superlativo: “Non ha info per shovare depolarizzato”

Area

Vuoi approfondire?

Il magico mondo heads-up.

Quando due regular si affrontano ad un tavolo testa a testa lo spettacolo è assicurato. E anche se di questi tempi è sempre più raro assistere a infiammati match uno contro uno, pochi giorni fa Luca ‘toro 240’ Tiramani si è concesso un vero e proprio preziosismo tecnico nella disciplina che più lo esalta.

Lo spot giocato al tavolo Caph, 1-2€ di PokerStars.it merita la nostra grafica.

Senza perderci in futili chiacchiere, lasciamo la parola al piacentino:

“Sto giocando contro oppo che 3betta un filo alto, il flow è frizzantino, giochiamo da circa 100 hands. Apro std e flatto std alla sua 3bet con A-8s. Su flop J high, lui c-betta circa 3/4 pot. Qua il suo range di è ovviamente ancora abbastanza ampio. Il mio call è dunque decisamente standard: ho backdoor flushdraw fiori, gut e overcard. Turn esce A no cuori che comunque improva abbastanza bene la mia mano. Quando checka posso iniziare a restringere il suo range: tendo a escludere i set, two pair come A-J e A-T e straight con 8-9 (che tra l’altro blockero). Penso di poter escludere anche K-Q perché su questa texture avrebbe quasi certamente bettato sia per protection che for value. Busso dietro per rivalutare river.”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

L’8 scatena l’action:

“Non è di certo la miglior carta del mazzo però oppo chekka ancora. A sto punto vado ad escludere dal suo range anche tutti i flush cuori, perché oppo aveva tendenze a bettare tanti river e di certo non avrebbe mai rischiato con flush di checkare per vedersi checkare behind tutto il mio mid value. Il suo range è altamente polarizzato su K-K Q-Q A-K A-Q K-J K-T 9-9 8-8. Teniamo ancora buone qualche K-Q e qualche set che hanno deciso di slowplayare turn. Decido quindi di bettare half pot, size relativamente piccola ma grande abbastanza per poter prendere value da tutte le mani che batto. Qui accade l’inaspettato. Oppo check/raisa all-in. Avendo tendenze piuttosto aggro al river la mia size è fatta apposta proprio per indurlo a shovare tutte quelle mani che nella sua testa non hanno valore sufficiente. Indi per cui, non appena vedo il suo shove, chiamo rapidamente, perché il suo range di bluff, per come si è sviluppata l’action sulle varie streets è sicuramente molto più sbilanciato rispetto al range di value. River cuori unito al suo check river restringe incredibilmente il suo range. Flush non lo può più avere e tutti i set e le scale just callerebbero. C’è una remota ipotesi che possa girare Q-9, 9-9, ma su quel river sono veramente dure da shovare: per farlo sarebbero servite info precise sui miei betting pattern e non pensavo fosse questo il caso!”

Oppo mostra puntualmente KT per un utilizzo dei blocker non andato a buon fine…

Pareri? Li attendiamo su Fb! 😉

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari