Wednesday, May. 25, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 4 Ott 2017

|

 

Thinking Process Doppio – Reg war al NL100: ‘Camassedda’ bluffa, ‘FCTAXSI’ gioca…

Thinking Process Doppio – Reg war al NL100: ‘Camassedda’ bluffa, ‘FCTAXSI’ gioca…

Area

Vuoi approfondire?

Uno spot andato in scena nella notte al tavolo ‘Fides II’ di PokerStars.it è finito sotto la lente d’ingrandimento.

Protagonisti due tra i reg più attivi al NL100 in un derby tutto sardo: da un parte abbiamo ‘Camassedda’, dall’altra Federico ‘FCTAXSI’ Mannias.

Prima di ascoltare il TP di entrambi, eccovi l’action.

Open a 2.75€ per ‘Camassedda‘ (stack 319€) da cutoff con QT, chiama solamente ‘FCTAXSI‘ (stack 111€) da small blind con A6.

Flop 55K.

Check/call per Mannias sulla c-bet 2.15€ di ‘Camassedda’.

Turn: Q.

Check to check.

River: 2.

Checka nuovamente ‘FCTAXSI’, bet 2.55€ per ‘Camassedda’, raise 12.20€ per ‘FCTAXSI’, all-in ‘Camassedda’, call!

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Wow! Uno spot all’apparenza ‘soft’, che improvvisamente e inaspettatamente si trasforma in un pot da 220€.

Cos’ha indotto ‘Camassedda’ a fare questo tuffo? Sentiamolo:

“Preflop apro piuttosto standard e flop c-betto circa 1/3 pot su una texture che mi permetterà di vincere diverse volte uncontested. Qua utilizzerò quasi sempre quella size e punterò con tutto il range oltre l’80% delle volte. Al turn acquisto maggior valore, ma non ne ho tanto da estrarre, visto che eventuali pocket pair presenti nel suo range tenderanno a passare quasi sempre in caso di second barrell. Il river è un 2 sul quale Federico checka ancora. Qui value betto piccolo e commetto un grave errore, perché molto probabilmente sceglierei un importo più corposo qualora avessi davvero nascosto un eventuale full house. Quando ‘FCTAXSI’ raisa ho dunque la brillante idea di tirare una pila, forte del vantaggio di range. Io ho tutti i K-5s, K-K, Q-Q che lui non può mai avere oltre a 2-2, 5-5 (che talvolta può avere anche lui). Dopo una lunga riflessione decide di chiamare. Il mio shove non mi dispiace; in questo spot ho tanto value e se voglio – devo! – avere qualche bluff, questa è una delle combo ideale. Inoltre, qualora andasse male, come poi in effetti è stato, posso sempre considerarlo un investimento per il futuro… 😉 Di certo avrei dovuto scegliere una size diversa al river sul suo check: credo di averla persa lì!”

Ecco dunque il Mannias-pensiero:

“Non mi di dilungherò sul preflop; posso solor dire che con una certa frequenza inserisco determinate mani nel flatting range. Flop quando cbetta questa size mi aspetto lo faccia con una frequenza molto alta (se non atc) e opto per il call in questo caso. After suo check behind turn, al river si potrebbe anche bettare ma in questo caso decido di checkare in quanto il mio range percepito è abbastanza debole e oppo potrebbe decide di aggrare per portare al fold delle pair e degli A-x. oppo betta una size molto piccola e decido di raisare (avrei potuto alzare la size). Piuttosto sorprendentemente ‘Camassedda’ decide di andare all-in. A questo punto, nonostante sia una move che non vedo fare spesso in bluff, decido di callare in quanto la sua action e la sua small size river credo siano incoerenti con quello che vuole rappresentare… Oltre al fatto che sono al top del mio range!”

Pareri? History determinante o sagace TP da parte di entrambi? Diteci la vostra su Facebook!

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari