Saturday, Aug. 24, 2019

Strategia

Scritto da:

|

il 2 Feb 2018

|

 

Freecoaching di Jonathan Little: l’americano ci spiega cosa fare prima, durante e dopo un torneo di poker

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Freecoaching di Jonathan Little: l’americano ci spiega cosa fare prima, durante e dopo un torneo di poker

Area

Vuoi approfondire?

Oggi vi proponiamo del materiale gratuito che dovreste stampare e rileggervi ogni volta che potete.

Vi traduciamo infatti una guida essenziale e preziosissima fornita dal coach americano Jonathan Little, uno che in carriera ha vinto milioni di dollari in tornei dal vivo e shippato anche due WPT.

Attraverso il sito FloatTheTurn.com Little fornisce degli spunti tecnici molto interessanti per i giocatori principianti.

In particolare qui ci concentriamo su una guida di due pagine stilata da Little. Nella prima pagina lo statunitense elenca una serie di consigli generali davvero preziosi per ogni torneista. Eccoli qua, divisi per argomento:

Pensa alla tua azione su ogni street di ogni mano. Non giocare come un robot. Non adottare sempre lo stesso stile. Regola il tuo stile in base al tuo avversario. Exploita le tendenze avversarie.

Rilancia con un range diverso in base al tuo stack. Quando chiami un raise, assicurati di avere almeno 10:1 implied odds con le tue coppiette. Quando lo stack effettivo è più grosso di 40 BBs, prova a giocare diversi piatti in posizione, specialmente quando pensi di poter arrivare in heads up contro giocatori scarsi nel post-flop.

Se fai attenzione solo alle tue due carte, alla tua posizione e al tuo stack, perderai nel lungo periodo. Concentrati sullo stack avversario. Fai attenzione a TUTTE LE MANI giocate al tavolo.

Prendi note sugli avversari. Se hai una pessima memoria, scriviti le note. Prendi nota degli errori avversari.

Assegna sempre dei RANGE agli avversari, non delle specifiche mani. Fai delle value bet quando pensi di avere la miglior mano e di ricevere un call avversario da gran parte del suo range. Fai value bet deboli al turn contro giocatori loose che non foldano mai mani chiuse o draw.

NON valuebettare quando pensi di avere la miglior mano e di non ricevere un call avversario. NON valuebettare al turn e al river contro giocatori tight che foldano tutte le mani peggiori e chiamano solo con quelle migliori della tua. Fai meno value bet quando perdere ti lascerebbe con uno stack ridotto.

Fai pot control per evitare di essere outplayato e di subire bluff. NON fare pot control quando i tuoi avversari ti pagano troppo spesso. NON fare pot control quando i tuoi avversari non bluffano al river.

Contro giocatori passivi che giocano troppe mani devi valuebettare spesso, foldare quando aggrediscono, bluffare quando hanno mani marginali e pensi che folderanno.

Contro giocatori aggressivi che giocano troppe mani devi realizzare che hanno spesso mani marginali e che di solito foldano se tu li aggredisci; se li induci a bluffare, non foldare mani decenti; bluffali su board cordinati.

Contro giocatori passivi che giocano poche mani devi rubare i bui e foldare se aggrediscono.

I giocatori aggressivi che giocano poche maninon sono in grado di foldare mani che ritengono forti. Gioca contro di loro mani con buone implied odds; non finire ai resti con mani peggiori di top pair top kicker; ruba i loro bui.

Contro i bravi giocatori bluffa se loro pensano che sei tight o gioca tight se loro pensano che sei wild; aggredisci negli spot giusti; folda quando è chiaro che vogliono mettere soldi nel piatto; evitali e concentrati sugli altri avversari“.

Nella seconda parte della guida invece Little si concentra sulle cose da fare prima, durante e dopo un torneo di poker. Più specificatamente Little ci spiega quali sono le domande che dobbiamo farci in questi tre momenti. Eccole…

Cose da chiedersi PRIMA di un torneo

Bankroll e mindset

Ho il giusto bankroll per questo torneo? Ho almeno 50 buy-in a disposizione? Se non ce li ho, ho almeno il mindset per giocare bene come se fossi rollato?

Sonno

Ho dormito bene per tutta la notte?

Colazione

Ho fatto una colazione sana e abbondante?

Studio

Ho studiato le mie partite precedenti e ho individuato gli errori commessi?

Focus mentale

La mia mente è abbastanza lucida per il poker? Il poker è al momento l’unica cosa che conta per me?

Cose da chiedersi DURANTE ogni mano del torneo

L’effettiva stack size

Come devo modificare il mio gioco regolandolo sulll’ammontare effettivo del mio stack?

Struttura del payout

La struttura del payout dovrebbe influire sulle mie scelte?

Aspettativa

Come massimizzo la mia aspettativa di vincita in QUESTA mano?

Note

Mi sto annotando le mani più difficili in modo da poterle rivedere più tardi?

Il mio avversario

Cosa so del mio avversario? Quali sono le sue tendenze? Come posso fare per avvantaggiarmi delle sue tendenze? Cosa sa o cosa pensa di sapere il mio avversario su di me? Il mio avversario sta facendo qualcosa per avvantaggiarsi su di me? Cosa dovrei fare per assicurarmi che il mio avversario non si sta avvantaggiando su di me? Devo giocare in maniera exploitativa o bilanciata contro il mio oppo?

Cose da chiedersi DOPO un torneo

Le cose buone

Cosa ho fatto di buono nel torneo?

Le cose cattive

Cosa ho sbagliato nel torneo?

Il dettaglio

Ci sono state delle mani specifiche con le quali ho avuto dei problemi?

Discussione con gli amici

Ho discusso le mani complicato con i miei amici? Le ho postate nei forum?

Migliorare la mia debolezza

Su quale aspetto del mio gioco devo lavorare PRIMA del prossimo torneo?

Agire

Che passi devo fare IMMEDIATAMENTE per assicurarmi che giocherò meglio la prossima volta?

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari