Tuesday, Jul. 16, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 24 Giu 2019

|

 

Poker Hall-Of-Fame: Arriva la lista dei 10 candidati, Antonio Esfandiari alla prima nomination!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Poker Hall-Of-Fame: Arriva la lista dei 10 candidati, Antonio Esfandiari alla prima nomination!

Area

Vuoi approfondire?

Mentre migliaia di giocatori provenienti da tutto il mondo si danno battaglia sui tavoli a caccia di un braccialetto arrivano le 10 nomination per la Poker Hall-Of-Fame 2019.

Diverse leggende del poker presenti nella lista, tra cui una che farà sicuramente discutere, mentre il neo 40enne Antonio Esfandiari entra per la prima volta tra i papabili.

I dieci finalisti della Poker All-Of-Fame 2019

I 30 giocatori facenti parte della Poker All-Of-Fame assieme ai 21 membri selezionati dell’industria pokeristica hanno espresso i loro pareri sui 10 nomi in lizza per un posto tra gli immortali del poker mondiale.

Il nome del vincitore verrà annunciato a metà luglio a Main Event in corso, in quanto la premiazione è stata inserita tra le chicche previste durante lo svolgimento del Final Table.

Diamo uno sguardo ai nomi dei 10 finalisti:

  • Chris Bjorin
  • David Chiu
  • Eli Elezra
  • Antonio Esfandiari
  • Chris Ferguson
  • Ted Forrest
  • Mike Matusow
  • Chris Moneymaker
  • David Oppenheim
  • Huck Seed

Esfandiari la new-entry, Ferguson il nome più discusso

Ferguson in azione alle WSOPE 2017

Dei dieci candidati selezionati solamente Antonio Esfandiari è alla sua prima apparizione tra i magnifici 10: il noto pro americano che al momento occupa la 10° posizione nella All-time Money List mondiale non poteva rientrare tra i candidati nelle edizioni precedenti per via del limite di età che non prevede gli under 40.

Il nome che suscita più scalpore però è quello di Chris Ferguson. Sebbene si tratti di una leggenda vivente, “Jesus” la sua nomination fa storcere il naso per via del coinvolgimento nello scandalo del “Black Friday” e la conseguente bancarotta di Full Tilt. Tuttavia il suo personaggio rimane in auge grazie anche ai 6 braccialetti conquistati alle WSOP oltre a esser stato una presenza fissa ai tavoli high stakes.

Non sorprendono invece le presenze di mostri sacri come Eli Elezra, Huck Seed e Mike Matusow, all’ennesima nomination in carriera, così come quella di Chris Moneymaker, che con la vittoria al Main Event 2003 dopo essersi qualificato tramite un satellite online, diede vita a una nuova era del poker.

Abbastanza scontate anche le nomination di David Oppenheim, Ted Forrest, David Chiu e Chris Bjorin, anche se la loro presenza tra i 10 finalisti ha escluso automaticamente altri nomi di spicco che avrebbero meritato a loro volta di finire nella lista.

La reazione di Linda Johnson

David Chiu

Come spesso accade, non sono mancati i pareri contrastanti in merito ai 10 selezionati. Secondo Linda Johnson infatti, candidata nell’edizione 2011, l’omissione di due figure come Jack Effel e Matt Savage (tra i più noti Tournament Director al mondo) sono da considerarsi eclatanti:

Due personaggi che meriterebbero la nomination per quanto fatto in questi anni. Penso che al momento David Chiu sia l’indiziato numero uno alla vittoria finale, i suoi risultati nei tornei sono incredibili, considerando che la sua specialità è sempre stato il cash-game.”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari