Monday, Sep. 23, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 20 Ago 2019

|

 

Gli italiani da tenere d’occhio all’EPT Barcellona

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Gli italiani da tenere d’occhio all’EPT Barcellona

Area

Vuoi approfondire?

Barcellona è sempre Barcellona. L’EPT Barcellona è diventato uno di quegli appuntamenti imperdibili per il poker live. Se dall’altra parte dell’oceano possono vantare un monumento come le WSOP, il Vecchio Continente risponde con la tappa dei record infiniti. In terra catalana ogni anno l’EPT Barcellona fa segnare nuovi primati e soprattutto è una sorta di invasione pacifica nella zona balneare della città.

Vogliono esserci i professionisti, ma allo stesso modo fanno di tutto per esserci occasionali e amatori. Troppo importante come appuntamento per poterlo missare. E non solo: c’è chi abbina poker e vacanze, in una città che offre di tutto al turista, ma anche alle famiglie. Di conseguenza la tappa dell’EPT Barcellona richiama tantissimi giocatori italiani.

Due ore di volo e si atterra nella città catalana, pronti a lottare fra picche, prize pool e battaglie epiche. Da sempre gli azzurri all’EPT Barcellona rappresentano uno dei plotoni più grandi. Chi per professione, chi per passatempo, chi appunto unisce l’utile al dilettevole (poker + mare), saranno tanti i players azzurri pronti a riscrivere la storia di questa tappa.

Da sempre il torneo più gettonato dai nostri giocatori all’EPT Barcellona è l’EPT National da 1.100 euro di buyin. Quello che una volta si chiamava Estrella Poker Tour : gli azzurri hanno sempre ben figurato in questo evento. High Roller a parte, l’altro evento in cui gli italiani proveranno l’assalto alla picca è il main event. Vero che servono 5.300 euro per sedersi, ma è altrettanto vero che gli innumerevoli satelliti dal vivo mettono a disposizioni molti ticket a costi ben più accessibili.

E poi ci sono una miriade di side events: Deepstack, Poker Cup Barcellona, Turbo, Hyper, Bounty e molto altro ancora. Gli italiani anche in questo caso saranno in prima fila per iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro dell’EPT Barcellona.

Ma chi sono gli azzurri che potrebbero regalare gioie immense nella tappa dell’EPT Barcellona? Sulla carta ovviamente tutti, ma ne abbiamo alcuni che più di altri possono davvero lasciare il segno. Il primo è fresco di trionfo a Rozvadov: Ivan Gabrieli è in rush dopo la vittoria in Repubblica Ceca e come ha affermato in esclusiva nell’intervista di ieri, si lancerà nella mischia del €10.000 High Roller che inaugura l’EPT Barcellona.

Il successo e la prestazione al Millions hanno ridato ossigeno e morale al ravennate che si sente sicuro dei propri mezzi. Se dovessimo scommettere ipoteticamente su un giocatore, lui sarebbe il nostro cavallo di razza. A proposito di cavalli di razza: Mustapha Kanit è già in quel di Barcellona. L’azzurro è pronto a regalare spettacolo e divertimento, puntando come sempre al miglior risultato.

Ricordi dolci in salsa catalana per Musta, il quale nel 2015 vinse il “€10.000 high roller 8-Max” per 738 mila euro e sempre in questo casinò ha raccolto in tutto cinque final table. Probabilmente ci sarà anche il gemello diverso di Kanit, vale a dire Dario Sammartino. Dopo l’apoteosi del secondo posto nel campionato del mondo, il campano si è concesso un mese di vacanze e relax. Ci sono ottime possibilità di vederlo ai tavoli.

MadGenius” ha collezionato in carriera 4 tavoli finali all’EPT Barcellona, con un secondo posto che ha fatto accarezzare, ma non vincere la picca al Partenopeo. Picca, quella del main event, che invece ha conquistato nel 2017 a Montecarlo Raffaele Sorrentino, sfiorando il bis pochi mesi dopo proprio in Spagna.

Il calabrese è un altro che quando si siede al tavolo è capace di deep run incredibili. Tutto questo senza dimenticare uno come Gianluca Speranza. L’abruzzese negli ultimi anni ha sia lasciato il segno online e sia dal vivo. Ormai è entrato a pieno titolo nella schiera dei top players mondiali e non può mai essere lasciato fuori dalla lista dei papabili per una picca.

Come detto poi attenzione agli outsiders azzurri: alcuni ormai sono dei regular della scena live, altri si concedono una pausa dall’online per mettere le mani su ricchi premi e poi ci sono coloro che non rientrano in nessuna delle categorie citate e provano il colpo della vita.

Ci attendono giorni caldissimi all’EPT Barcellona: e non certo per le temperature esterne al casinò catalano. Forza ragazzi, accendete il sogno azzurro.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari