Sunday, Oct. 20, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Ott 2019

|

 

Come viene garantita la sicurezza nelle dirette streaming di poker dal vivo?

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Come viene garantita la sicurezza nelle dirette streaming di poker dal vivo?

Area

Vuoi approfondire?

Probabilmente in pochi si immaginavano le proporzioni che avrebbe assunto la delicata storia di Mike Postle, il presunto baro di Sacramento.

Riassumendo in pochi numeri il tutto, si parla addirittura di oltre 300.000 dollari vinti illegalmente davanti alle telecamere da Postle attraverso l’aiuto di complici allo Stones Gambling Hall. Gli accusati devono difendersi da una causa da 10 milioni di dollari.

Il caso dello Stones Live Poker è finito perfino su ESPN, come vi abbiamo raccontato. Ma ora la questione si allarga: al centro del dibattito inevitabilmente c’è la sicurezza e l’affidabilità degli streaming di poker live.

Magari la presenza di telecamere potrebbe tranquillizzare alcuni giocatori che pensano di misurarsi in un ambiente senza pericoli. Invece, come abbiamo visto, le tecnologie possono al contrario portare dei problemi.

Come si fa, dunque, a stabilire quando uno streaming pokeristico è affidabile? Chi ci dice che un caso come quello di Postle non si verificherà da altre parti? Del tema se ne sono occupati i colleghi di PokerNews, disturbando personaggi e aziende che operano nei più importanti tornei live internazionali. Se non altro è stato un buon motivo per fare il punto sulla situazione.

Partiamo però dalle parole di Andrew Milner. Lui è il fondatore di PokerGFX, azienda produttrice di molti live stream, incluso quello di Stones. Milner sostiene: “In definitiva, questi sistemi sono sicuri solo quanto le persone a cui li affidi“.

E spostiamoci ora nei delicati commenti al caso Postle di importanti realtà del poker, come le WSOP e il WPT. Alcune società hanno preferito astenersi.

 

WSOP

Come tutti sappiamo, le World Series of Poker trasmettono in streaming gli eventi da Las Vegas, ma anche quelli di Rozvadov e del WSOP International Circuit. Il tutto è visibile su PokerGO. Ecco il commento delle Series:

Non commenteremo questa situazione specifica in quanto non abbiamo tutti i dettagli sulle operazioni del casinò Stones per i livestream. Le WSOP non hanno e non hanno in programma il livestream di cash games. Con i tornei, la casualità di chi raggiunge i tavoli finali rende molto più difficile violare l’integrità.

Per i live stream WSOP, abbiamo implementato protocolli molto specifici (e molti requisiti della Nevada Gaming Commission), tutti incentrati sulla garanzia dell’integrità. C’è una netta separazione tra il personale di produzione e il personale del torneo.

Ci sono molte procedure in atto che sono fondamentali per ridurre al minimo le opportunità potenziali. Le WSOP ritengono di utilizzare protocolli leader del settore, con l’integrità del gioco come requisito massimo.

I giocatori devono anche sapere che la Nevada Gaming Commission è il loro avvocato e cane da guardia. La Commissione è lì per rispondere alle preoccupazioni dei giocatori;  verifica le procedure e monitora tutte le nostre attività di livestream.

Quindi, nel peggiore dei casi, c’è un ricorso al quale seguono un chiaro processo di indagine da parte di un regolatore e una licenza di gioco a rischio per l’operatore. L’integrità del gioco è fondamentale per le operazioni delle WSOP e i giocatori possono sentirsi molto sicuri. Stiamo facendo tutto il possibile per bilanciare adeguatamente la crescita del gioco senza consentire rischi inutili per le operazioni del torneo“.

Poker Central

Come detto PokerGO trasmette le WSOP, così come innumerevoli altri spettacoli di poker, tra cui live streaming e contenuti on demand. L’abbonamento a Poker GO ha un costo e molti questa estate hanno pagato anche in Italia per seguire il nostro Sammartino. Ecco la risposta di PokerGO:

La sicurezza delle carte coperte è di gran lunga la parte più importante della nostra produzione. Come prima società di produzione di poker nel settore, abbiamo aperto la strada al poker in TV, espandendoci attraverso il digitale ed evolvendoci con le ultime innovazioni. Siamo fiduciosi nel nostro record di integrità e correttezza di tutti gli eventi e degli spettacoli che il nostro team ha prodotto negli ultimi 17 anni.

Tuttavia, una volta che un incidente si verifica da qualche parte nel mondo del poker, comprendiamo come i giocatori e il pubblico possano avere domande che dobbiamo affrontare per mantenere la fiducia della nostra comunità nell’integrità di tutti i tornei e le partite di Poker Central. Abbiamo un processo di sicurezza a più livelli con controlli ed equilibri che includono una tecnologia all’avanguardia.

Nel tentativo di mettere a proprio agio la comunità e rispondere a molte domande poste dai giocatori, stiamo condividendo alcuni dettagli del nostro processo di sicurezza. Queste spiegazioni sono a grandi linee; abbiamo nascosto alcuni dettagli minori del nostro processo per brevità.

Innanzitutto, tracciamo le carte coperte utilizzando un sistema sicuro che coinvolge hole cams come supporto al nostro metodo attuale e moderno, l’RFID. Il sistema tecnologico RFID garantisce che tutti i metadati per ogni carta siano identificati, tracciati e inalterati.

Durante il gioco, le carte coperte sono rivelate da operatori che hanno ricevuto controlli in background e autorizzazioni da parte di agenzie governative. L’accesso alle informazioni sulle carte personali durante le nostre produzioni è limitato solo a questi operatori autorizzati con supervisione occasionale da parte dei funzionari di gioco per garantire che tutte le parti coinvolte si comportino secondo i più alti standard. Non esiste altro personale di produzione con accesso alle carte coperte dal vivo. Inoltre, abbiamo implementato protezioni per salvaguardare la nostra rete chiusa da accessi non autorizzati. Queste misure di sicurezza, messe in atto prima, durante e dopo la conclusione del gioco, non lasciano spazio agli imbrogli a nostra insaputa.

Siamo lieti di fornire maggiori dettagli sui nostri sistemi di sicurezza per tutte le parti interessate e crediamo che la trasparenza e l’onestà siano l’unico modo per far prosperare la comunità del poker“.

Live at the Bike

Live at the Bike è il livestream di poker più longevo disponibile su internet, citato nella causa contro Postle come esempio di stream sicuro. La location è il famoso The Bicycle Casino di Los Angeles. Ecco la loro posizione:

Joker Gaming LLC produce Live at the Bike! dal 2004. Ci uniamo al Bicycle Hotel and Casino con un forte impegno nel proteggere l’integrità del gioco. Non abbiamo mai riscontrato violazioni del software o dei sistemi informatici utilizzati nella nostra produzione.

Esistono numerose misure in atto per garantire la sicurezza delle informazioni sulle carte e continuiamo ad essere proattivi nel lavorare con il Bike per implementare di volta in volta nuove misure di sicurezza.

Di recente, abbiamo iniziato a studiare tutte le ipotesi di frode avanzate dalla comunità del poker per comprendere meglio le accuse e adottare misure preventive, se necessario.

Siamo certi che il nostro sistema e le misure di sicurezza proteggano completamente le informazioni dei giocatori quando giocano a Live at the Bike“.

PokerStars

PokerStars, oltre a essere la room n° 1 del mercato online, organizza tornei di poker in tutto il mondo, in particolare l’European Poker Tour e il PSPC. Trasmettono in streaming i loro eventi in diretta tramite Twitch, YouTube e PokerStars.tv. Ecco cosa dice PS:

PokerStars prende molto sul serio l’integrità della trasmissione dei suoi eventi live. Per i nostri eventi, abbiamo sviluppato una tecnologia proprietaria su misura per garantire che i dati sensibili siano completamente protetti e non possano essere inviati o consultati al di fuori dell’evento stesso. Questo sistema è stato costruito da zero con la sicurezza in cima all’elenco delle priorità e include misure integrate per la protezione dagli errori umani.

Tutto il personale che lavora su questi flussi di trasmissione è completamente controllati. Membri dello staff di fiducia o professionisti della trasmissione e all’interno di questo gruppo il numero di persone che hanno accesso a informazioni sensibili è strettamente limitato. Qualsiasi informazione inviata esternamente, ad esempio ai commentatori, sono dati di accesso pubblico.

Ci sono molte misure che adottiamo per garantire che la sicurezza non sia compromessa. Per esempio ai giocatori non è permesso usare i loro telefoni quando sono in una mano e ai giocatori del tavolo finale non è permesso usare le cuffie. Devono anche consegnare i loro telefoni cellulari che sono tenuti in una cassetta di sicurezza monitorata dal personale del torneo e sono accessibili solo durante le pause del torneo. I telefoni cellulari non sono consentiti nell’area delle carte, che è isolata e monitorata da squadre di sicurezza.

Esaminiamo costantemente le misure esistenti basandoci sulla tecnologia in evoluzione, sui feedback dei giocatori e, naturalmente, su ciò che vediamo accadere altrove nel mondo del poker“.

World Poker Tour

Chiudiamo con poche righe del World Poker Tour. Molti dei loro eventi vengono registrati per la televisione e alcuni eventi sono trasmessi tramite il loro canale YouTube:

Il WPT considera la sicurezza una priorità fondamentale, ma non rivela pubblicamente i protocolli di sicurezza dei suoi casinò partner o dei suoi fornitori di livestream per motivi di sicurezza“.

 

 

Foto sotto al titolo: PokerStars

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari