Tuesday, Jun. 15, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 20 Mag 2021

|

 

Come sta andando la ripresa del poker live a Las Vegas

Come sta andando la ripresa del poker live a Las Vegas

Area

Vuoi approfondire?

Poker live is back and (apprently) is here to stay.

Dopo il blocco totale causato dalla emergenza Coronavirus, a Las Vegas il poker è tornato nei tavoli dei casinò con numerose limitazioni, che adesso si stanno man mano allentando in direzione della normalità.

Ecco come sta andando la ripresa nella capitale mondiale del gioco in cui il prossimo autunno si terrà la nuova edizione delle World Series Of Poker.

 

Via mascherine e divisori

Visto il successo della campagna vaccinale negli Stati Uniti d’America, numerose case da gioco hanno eliminato i dispositivi di protezione che erano obbligatori durante i giorni della riapertura.

Le barriere protettive in plexiglass sono state rimosse nelle case da gioco della Caesars, del MGM Resort e del Wynn: in casinò rinomati come Aria, Bellagio, Bally’s e Caesars Palace, quindi, si può giocare tranquillamente senza divisori di sorta. Al Golden Nugget, South Poin e Venetian invece le cose sono rimaste come prima.

Tra le case da gioco c’è chi ha festeggiato via social la rimozione delle barriere, come ha fatto lo storico Orleans.

“Buongiorno giocatori di poker! Con la recente rimozione dei divisori in plexiglass, da ora in poi i tornei all’Orleans saranno con tavoli da nove giocatori. Nel mentre i tavoli cash game resteranno da otto Grazie per la pazienza e la comprensione nell’ultimo anno”.

 

I tornei

La riapertura della offerta di tornei ha confermato la grande voglia di poker live che si respira in città e non solo. I numeri dei tornei multitavolo non possono che indurre all’ottimismo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Molto partecipati, da parte dei professionisti, gli High Roller da 10 o 25 mila dollari di buy-in organizzati dall’Aria. A inizio maggio gli appuntamenti nel celebre casinò sono andati a giocatori come Matas Cimbolas, Bill Klein e Jake Schindler, poi nominato da Daniel Negreanu come miglior giocatore di tornei in attività oggi.

Molto attivò dalle parti della Strip è anche l’italo-francese Johan Guilbert, che in uno di questi High Roller ha acciuffato un quarto posto e che via social aggiorna costantemente su come vanno le cose a Las Vegas. I giorni scorsi “Yoh.Viral” ha anche postato un breve video sui tavoli cash game senza dispositivi di protezione:

 

 

 

La trasformazione dello Strip Club di Larry Flint

A testimonianza dello sforzo di Las Vegas per la ‘ricostruzione post-covid’ c’è la trasformazione dello Strip Club di Larry Flint, il magnate recentemente scomparso all’età di 78 anni.

In questi giorni il ‘Vegas Hustler Club’ è diventato un centro vaccinale. Non più donnine in abiti succinti o seminude, quindi: per alcuni giorni, chi entrerà nel locale Strip aperto dal 2010, avrà a che fare soprattutto con Moderna, Pfizer e Johnson e Johnson.

Come ha comunicato lo Strip Club su Instagram, inoltre, tutte le persone che hanno completato il ciclo di vaccinazione riceveranno un free platinum membership per godersi le attività del club.

instagram hustlers strip club

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari