Tuesday, Oct. 26, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 23 Set 2021

|

 

WSOP Poker Hall Of Fame: il torneo con le taglie sulle leggende del poker

WSOP Poker Hall Of Fame: il torneo con le taglie sulle leggende del poker

Area

Vuoi approfondire?

Nello schedule delle World Series Of Poker 2021 che stanno per tornare live fra pochi giorni a Las Vegas, una delle novità è un torneo dalla struttura particolare, quasi più simbolica che altro.

Stiamo parlando del #79: $1,979 Poker Hall Of Fame Bounty No-Limit Hold’em. Avrete notato la particolarità del costo d’iscrizione, e decisamente non è un caso.

Il “79” è ricorrente nel buy-in e nel numero dell’evento, e serve a rievocare quel lontano giorno di 52 anni fa quando nacque la Poker Hall Of Fame, che introdusse subito giocatori come Johnny Moss e James Butler “Wild Bill” Hickok. Sì, il pistolero del Far West.

Ad ogni modo è evidente una correlazione tra questo torneo e la Hall Of Fame, presente anche nel titolo, ma come funzionerà? Sarà un evento riservato agli hall of famer?

La risposta è no: sarà un normale torneo aperto a tutti, diviso in tre giorni, con stack di partenza 30.000 e livelli della durata di 40′, in programma a partire dal 17 novembre.

Ogni giocatore che fa parte della Poker Hall Of Fame, però, avrà una taglia di valore uguale a quello dell’anno in cui vi è stato introdotto. Doyle Brunson per esempio, se quest’anno tornerà ai tavoli del Rio, avrà un bounty del valore di $1.988.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il ritorno di Brunson non è per nulla scontato! La leggenda pokeristica vivente aveva già dichiarato di avere una mezza idea di partecipare alle World Series, e le stesse WSOP lo utilizzano come esempio per spiegare il funzionamento di questo torneo.

Potrebbe essere perché Doyle è l’unico giocatore ancora in vita tra quelli delle prime Hall Of Fame, o forse perché le WSOP hanno già ricevuto la conferma della sua partecipazione. Solo il tempo ce lo dirà.

Altri taglie che si potrebbero trovare a questo torneo sono Chris Moneymaker, Phil Ivey, Daniel Negreanu, Todd Brunson, Scotty Nguyen, Berry Greenstein, Erik Seidel e Phil Hellmuth.

Un’occasione più unica che rara per giocare fianco a fianco con alcune delle leggende viventi del nostro gioco preferito! Chissà se alla fine tutti i bounty verranno riscossi, o sarà qualche vecchia gloria a conquistare il braccialetto?

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari