Sunday, Jun. 23, 2024

Strategia

Scritto da:

|

il 17 Mag 2024

|

 

A bocca aperta per questo fold di Ben Heath con set

A bocca aperta per questo fold di Ben Heath con set

Area

Vuoi approfondire?

A carte viste probabilmente è un fold più unico che raro.

Mettere sotto un bel set, infatti, non è una azione così usuale da vedere ai tavoli verdi, in particolare quando le combo che ti battono sono davvero poche e il board non presenta particolari insidie.

Lunedì scorso, al day 1 del 25K GG Million$ Triton Poker Series Montenegro che ha registrato il ritorno alla vittoria di Chris Moneymaker, Ben Heath ha messo sotto un set di nove.

 

La mano

Day 1 del 25k NLHE GG Million$: il primo evento delle Triton SHR Series Montenegro è a 72 left a fronte di 75 entries, blinds 1.000-1.500 con bb ante.

Con uno stack di 490k Nick Petrangelo apre AK da utg+1, alla sua immediata sinistra Ben Heath con 235k di stack si limita al call con 99.

Chiamano anche Chuck Chu da bottone con 314k di stack e JT, e Brian Kim con Q6 da big blind con 483k di stack.

Flop 928 in giro di check i giocatori vanno al turn, che è un A. Dopo il check di Kim, Petrangelo con la sua top pair betta 3.500 su pot di 16.500, chiamano Heath e Chu.

Il river Qscala a Chu: Petrangelo betta 6.000, Heath rilancia 38.500, Chu tribetta a 110.000, folda Petrangelo, dopo diversi minuti in the tank e diverse time extension girate al dealer folda anche Heath!

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Una action faceuppante?

Al river il britannico deve decidere se aggiungere 71.500 chips a un pot dall’importo di 181.500. Con la consueta formula delle pot odds, vediamo che il punto di pareggio del call è

71,5/(181,5+71,5)=0,28.

Con il suo set quindi Heath deve essere buono almeno il 28% delle volte affinché il call presenti una aspettativa di vincita positiva sul lungo periodo.

Facendo la conta delle combo che battono il suo set di nove, però, dobbiamo giocoforza escludere i set di assi e di donne, con cui Chu avrebbe giocato diversamente preflop.

Resta quindi solamente la combo che il giocatore di origine asiatica effettivamente aveva. Ora, sarà pure vero che la sua tribet al river è estremamente ‘face-uppante’, ossia comunica al tavolo una forza estrema; ma ciò a nostro avviso non ridimensiona la portata cla-mo-ro-sa del fold di Heath!

 

Il video

Ecco il video dell’incredibile fold di Ben Heath con set: diteci su Facebook che ne pensate!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari