Monday, Dec. 6, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 1 Dic 2013

|

 

Il novembre degli italiani all’estero: gioie e dolori dei nostri grinder su ‘punto com’!

Il novembre degli italiani all’estero: gioie e dolori dei nostri grinder su ‘punto com’!

Area

Vuoi approfondire?

Ne abbiamo parlato molto negli ultimi mesi: sempre più italiani, solitamente i più ‘skillati’ che cominciavano a trovare pochi stimoli sul ‘.it’, hanno dato vita a una ‘fuga di mouse’ che, salvo cambiamenti particolari sulle poker room nostrane, non si arresterà nel 2014.

Chi ha scelto la vitalità di Londra, chi il mare di Malta, chi la tranquillità della Slovenia, chi le bellezze naturali della Scozia, chi, invece, l’Olanda. Alla fine, uno dei più grandi vantaggi di chi fa il grinder online per lavoro, sta proprio nella possibilità di scegliere dove vivere e giocare liberamente.

Ma in sostanza, come stanno andando i nostri connazionali emigrati all’estero? Giocano molto? Runnano bene o stanno vivendo un periodo pokeristicamente difficile?

Questi grafici, relativi al mese di novembre su Pokerstars.com, presi dal sito Sharkscope, ci aiutano a monitorare una situazione che, spesso, sfugge a molti di noi. Siete pronti? Ok, partiamo!

 

– Rocco ‘Sephirot88’ Palumbo

E’ quello che ha giocato di più e, forse, runnato peggio. Conta 696 giochi, ad ABI 80,71€,  facendo segnare un passivo di 9.079€. Non riesce, dunque, ad invertire il downswing che lo persegue da quando si è trasferito in Slovenia, almeno per quanto riguarda il difficile Pokerstars.com.

palumbo

 

– Angelo ‘ImCastles11’ Castelli

Buoni numeri anche per il giovane grinder siciliano: 459 giochi per lui, ad ABI 20,65€, che nel corso del mese gli hanno fruttato un profit di 12.647€. E’ recente la vittoria al ‘The Big 162$’ che ha lasciato l’inconfondibile salto all’insù nel grafico. Un mese davvero soddisfacente per lui, non possiamo che augurargli di proseguire su questa strada.

castelli

 

– Antonio ‘kraken989’ Volpicelli

E’ il terzo in classifica per volume di gioco: ha giocato 158 tornei, ad ABI 27,54€, facendo segnare un attivo di 977€. Risultato migliore il nono posto proprio al ‘The Big 162$’ vinto da Castelli. Decisamente in ripresa dopo un inizio novembre un po’ faticoso ai tavoli di Pokerstars.com.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

volpicelli

 

– Raffaele ‘1mDonuts’ Sorrentino

Pochi numeri, ma decisamente buoni. E’ il giocatore che, in novembre, ha vinto di più: 59 giochi, ad ABI 40,67€, per ottenere un profit di 32.088€. Il picco è dovuto al tavolo finale del torneo di punta, quel Sunday Million in cui Raffaele ha sfiorato la vittoria lo scorso 18 novembre. Anche se un po’ rammaricato per esser giunto ad un passo dal sogno, guardando il suo grafico troverà buoni motivi per consolarsi.

raff sorrentino

 

– Giuseppe ‘1M.BanKroLL’ Polichetti

Appagto dopo il gran final table al Main Event WCOOP? Può essere. Dalla sua residenza maltese, il simpatico Giuseppe, napoletano di origine, ha passato poche ore ai tavoli di Pokerstars.com: appena 9 partite, ad ABI 99,74€, che gli hanno causato un deficit di -964€. Pochi soldi per uno come lui, capace di guadagnare 600,000$ in un colpo solo.

polichetti

 

Non è italiano, ma voglio mettervi i numeri del danese Mickey ‘mement_mori’ Petersen. Ne ha parlato benissimo il nostro Giuliano Bendinelli, che lo ha affrontato al final table dell’high roller 6 max UKIPT di Nottingham… e si capisce il perché lo abbia definito ‘mostro’: novembre da 3.301 giochi, ad ABI 42,55€, che gli hanno fruttato un profit di 12.255€. E’ l’esempio vivente di che cosa significhi la parola ‘grinding’ e del perché sia necessario farlo per essere vincenti.

mori

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari