Tuesday, Nov. 30, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 5 Mag 2017

|

 

Thinking Process – Giordano Gelli e un fold azzeccato al flop con gli assi: “L’action era troppo strong”

Thinking Process – Giordano Gelli e un fold azzeccato al flop con gli assi: “L’action era troppo strong”

Area

Vuoi approfondire?

Quanto è difficile foldare gli assi nel bel mezzo di una mano?

Sappiamo tutti che bisogna trovare la forza per farlo, perché a volte possiamo farci molto male se non riusciamo a passare…

Volete un esempio? Qualche giorno fa il milanese Giordano Gelli ha postato su Facebook un suo fold decisamente azzeccato.

Il 38enne Gelli non sarà un top reg, come ci racconta lui stesso nel suo Reg identikit, ma ha più di dieci anni di esperienza ai tavoli online e live.

Grinda mtt ad ABI basso e la mano che stiamo per descrivervi proviene proprio da un recente torneo da 5 euro di buy-in della room PokerStars.

A un certo punto Gelli si è ritrovato con AA in mano durante il nono livello di gioco, a bui 75-150. Al tavolo c’erano otto giocatori.

L’action della mano è la seguente… Gelli apre da UTG+1 a 315. Chiamano HJ e BB. Il flop è 457. Il BB checka, Gelli non cbetta: checka.

A questo punto allora l’HJ punta 825. Il BB (che è il più deep dei tre) rilancia a 2.240 chips virtuali. Gelli ha ancora uno stack di 4.590 e decide di foldare.

HJ pusha 4.642 e BB chiama. Allo showdown HJ mostra QQ e viene battuto da 68 del BB. Turn A e river K cambiano poco. Vince la scala nuts floppata.

 

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ci siamo fatti raccontare allora da Gelli quale è stato il suo ragionamento dietro a questo ottimo fold. Ecco la sua analisi del colpo:

Il caller da HJ è un giocatore passivo che punta solo quando ha davvero il punto. Al flop fa una value bet che ammonta quasi al pot.

Qui ha sempre set (circa il 50% delle volte) o overpair (l’altro 50% delle volte). Essendo passivo non gioca mai così il flush draw.

Il secondo giocatore, quello sul grande buio, è un omino aggro. Rilancia al flop committandosi all’eventuale shove di hero o di HJ.

Qui in genere ha flush draw il 60% delle volte oppure doppia coppia (20%), top pair (10%), un rarissimo draw con il 6 ooppure le combo di scala con 3-6 o 6-8. 

 

 

La percentuali che ho ricavato da questi range lasciano un po’ il tempo che trovano ma danno comunque un’idea della mia equity, che dopo quella azione scende vertiginosamente sotto il 40%.

Avendo edge sul field del torneo, nel dubbio passo. Comunque sentivo di essere dietro e così ho foldato tenendomi i miei 30bb.

Ovviamente c’è da considerare che non ho fold equity probabilmente nemmeno sul primo flatter,
quindi l’equity calcolata rispecchia verosimilmente la realtà“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari