Friday, Mar. 22, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 20 Set 2017

|

 

“Mai così amareggiato!” Tommaso ‘Ill_Ownz_U’ Briotti e un Sunday Million in agrodolce

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

“Mai così amareggiato!” Tommaso ‘Ill_Ownz_U’ Briotti e un Sunday Million in agrodolce

Area

Vuoi approfondire?

Vincere 32.000€ e non riuscire a prendere sonno.

Un’iperbole? Forse. Ma per chi ha fatto di questo gioco una professione, per chi non si accontenta, per chi ha dimostrato di avere una marcia in più rispetto agli altri – non ieri, ma negli anni – è possibile.

Tommaso Briotti, 5° su 5.801 player nel Sunday Million IX, mastica amaro e non nasconde la delusione per l’epilogo del ricchissimo torneo.

“Non si tratta necessariamente dell’aspetto economico, anzi. Ma quello che è accaduto ieri è stato davvero al limite del reale. Non sono il tipo a cui piace whinare; posso solo dire che se un giocatore normale avesse perso tutti gli showdown che ho perso ieri da 2 tavoli left oggi penserebbe seriamente di quittare il gioco. Sono davvero molto amareggiato, forse come non mai. Pur avendo giocato almeno una decina di late stage di tornei più importanti in passato, quello di ieri è stato il massimo. Credo di aver perso circa 11 gire su 13, tutte, tra l’altro, valevano bounty pesanti. Non credo sia possibile recuperare l’EV persa in alcun modo”.

Dopo questo istintivo sfogo, Briotti sembra ritrovare la lucidità che da sempre lo contraddistingue come player e come persona:

“Passerà. Dispiace perché penso di aver giocato davvero alla grande. Sono stato praticamente l’unico ad attuare una strategia exploitativa, mandando in confusione gli avversari e mettendo loro enorme pressione considerato il peso del torneo. Faccio i miei complimenti al vincitore, uno dei pochi che ha provato a fronteggiarmi e ostacolarmi quando godevo della chipleading. Non ci è riuscito ma gli vanno sicuramente riconosciute qualità. ‘Killuck’ ha fatto il suo, runnando semplicemente meglio di tutti. Il migliore, colui che forse avrebbe meritato qualcosa di più è stato ‘Scholes84′ [3° classificato, ndr.]: mi è sembrato il più focus e la sua strategia mi è piaciuta molto. E’ l’unico contro cui credo di aver sbagliato uno spot al final table; in quel momento stava giocando meglio e me l’ha fatta…”

Dal Day1 al Final Table, ‘Ill_Ownz_U’ ha vissuto un torneo in un continuo crescendo.

“All’inizio – rivela Tommaso – non mi sono inventato nulla, giocando il più lineare possibile. Unica varazione sul tema in qualche spot dove ho preferito ampliare il range di flat e ridurre quello di squeeze considerato il valore delle taglie. Ho iniziato ad aggredire solo verso fine Day1, negli ultimi due livelli, quando il mio stack è iniziato a lievitare in maniera significativa. Sia nella serata di domenica sia ieri ho avuto tavoli più che mai abbordabili; ecco, questo è forse ciò in cui ho runnato meglio. Da 150 left in poi sono praticamente sempre stato nella top 10 del count, chipleader per diverso tempo. Man mano che si andava avanti ho iniziato a giocare sempre più tricky, provando a confondere le idee ai miei avversari, utilizzando, come detto, linee totalmente exploitative. Emblematico uno spot a due tavoli left in cui tribetto K-2o da bb su open UTG con oppo 20x che flatta per poi bettare flop e shovare turn su KJ92 con AQ. Direi che questa mano la dice lunga…”

Senza indugiare sugli spot (blind war avverse, flip e/o cooler a sfavore) che lo hanno visto coinvolto, Briotti ha dunque glissato rivelando alcuni dei suoi progetti futuri:

“In attesa che il mercato comune entri definitivamente a far parte dell’online, in questi ultimi mesi mi sono messo a studiare cash game, circa 15 ore a settimana, solo teoria. Era un qualcosa che volevo migliorare, la strada è ancora lunga, ma spero di riuscire a contenere le perdite in futuro ;). Tornando agli MTT, quando finalmente potremo schierarci contro francesi, spagnoli e portoghesi, ricomincerò a giocare con più costanza!”

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari