Sunday, Jul. 5, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 26 Apr 2017

|

 

“Live non c’è più aggressione preflop” Tommaso Briotti e le nuove tendenze del gioco dal vivo

“Live non c’è più aggressione preflop” Tommaso Briotti e le nuove tendenze del gioco dal vivo

Area

Vuoi approfondire?

Non tutte le ciambelle riescono con buco.

La deep run del nostro Tommaso Briotti, l’ultimo in italiano a dire addio al sogno da un milione di sterline in quel di Nottingham, si è conclusa seza l’acuto finale in diciottesima posizione.

Un traguardo comunque importante, che ha fatto rimanere incollati di fronte al computer amici e appassionati, intenti a supportare l’unico azzurro rimasto in gara dopo l’eliminazione di Sergio Castelluccio:

Ho giocato quattro livelli e mezzo per un totale di un centianio di mani. – ci ha raccontato Tommaso a bocce ferme – Ho avuto bottom 10 almeno il 90% delle mani, 10-2 off per far un esempio l’avro visto almeno 6/7 volte…In più mi hanno spostato di tavolo circa sei volte, tra cui due al feature, quando in gara eravamo rimasti in 45. In tutto questo marasma ho giocato solo due pot grossi, tra cui uno proprio al feature: dopo aver foldato 10 mani ho aperto UTG A 5, hanno foldato e sulla 3-bet dai blind, dopo aver preso un tell di debolezza dall’avversario che giocava con 35x dietro, ho 4-bettato trovando il suo call. Il flop K-Q-9 hittava praticamente tutto il suo suo range di flat e dopo il check di entrambi su 9 e 2 nelle altre due street lui ha openpushato il river facendomi foldare…

Insomma, una situazione particolarmente difficile da raddrizzare senza avere a disposizione delle mani decenti con cui giocarsi il board:

In un torneo come questo, nonostante la presenza di tanti regular, è mancata l’aggressione preflop. Si tratta proprio di una particolare evoluzione del gioco: non esistono più le guerre preflop e tutti provano a dire la loro nel postflop. Ormai i piatti uncontested sono una chimera e spesso si finisce in BVV perché non esiste piu il raise in steal da late position. E’ difficile trovare CO o BTN che aprono larghi, però da giocatore bisogna adattarsi. Non si può nemmeno stealare tanto perché gli avversari proteggono tutto il range chiamando cose che prima 3-bettavano e alla fine se ti sbilanci tu sul bluff lo paghi. Devi restare comunque bilanciato, contro i reg che sanno giocare il board non fai profitto in questo modo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ma allora in quali circostanze diventa profittevole calcare la mano?

Quando l’avversario sembra committed in realtà lo puoi bluffare, in tanti tendono a overfoldare punti molto forti su dinamiche particolari. Un’altra situazione profittevole è la blind war, se uno diventa forte in BVB prende tanto valore, sia da small che da big. Bisognerebbe studiare molto i range in questa dinamica, ormai ci sono pochi steal da late e diventa molto importante studiarla in modo approfondito.

 

E voi cosa ne pensate delle considerazioni di Briotti post-torneo? Scrivetecelo sulla nostra Fanpage!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari