Sunday, Aug. 9, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 1 Nov 2017

|

 

Il traffico cash game nelle piattaforme della futura liquidità condivisa: heads-up a rischio, boost per i mid stakes!

Il traffico cash game nelle piattaforme della futura liquidità condivisa: heads-up a rischio, boost per i mid stakes!

Area

Vuoi approfondire?

Ne parliamo e ne scriviamo sempre più.

Come abbiamo detto e ripetuto, non ci sono ancora date certe, ma tutto lascia pensare che l’alba del 2018 coincida con l’inaugurazione del mercato comune con Francia, Spagna e Portogallo.

Dopo avervi già presentato quelli che potrebbero essere i nuovi palinsesti MTT della ‘condivisa’, abbiamo oggi provato a fare un quadro della situazione per quel che concerne il cash game.

Incrociando i dati con Pokerstars.es, .fr e .pt e unendoli a Winamax (Fra) e 888 (già operativo in Spagna) – room che hanno già ottenuto le licenze per operare nello Stivale – si apre uno scenario davvero interessante.

Proviamo a capirci qualcosa in più…

PokerStars

L’action pomeridiana e serale sulla room della picca .fr sembra piuttosto simile a quella nostrana. Unica differenza per i tavoli high stakes: di norma un tavolo 5/10€ è quasi sempre aperto, mentre recentemente è più complesso vedere certe regolarmente certi limiti sul punto it.

I tavoli tra il NL10 e il NL100 garantiranno comunque un’ottima action considerando anche il movimento tra .es e .pt, dove i tavoli NL1000 nemmeno esistono e il traffico ‘real money’ si concentra prevalentemente nei micro-middle stakes (Nl10 e NL25).

Una dei potenziali, storici stravolgimenti, potrebbe concernere gli heads-up. Da circa un anno, difatti, sia sul dot com, sia sulle room nazionali appena citate, le partite testa a testa partono solamente in modalità zoom e non sono necessariamente ricche di players attivi.

Su PokerStars.it i tavoli testa a testa sopravvivono quasi esclusivamente ad alcuni specialisti, che occupano slot in attesa dei fish di turno, ma preferiscono non scontrarsi mai, fatte rarissime eccezioni, l’un l’altro. E sono dunque, a loro volta, in netto calo rispetto ad anni or sono dove era davvero frequente assistere a battaglie senza esclusioni di colpi in partite vis-à-vis.

Winamax (FRA)

La room leader di settore in Francia potrebbe dare un apporto determinante in termini di liquidità vera e propria. Su Winamax ci sono regolarmente partite ai tavoli 5/10€, e addirittura 10€/20€!

Winamax propone addirittura livelli più alti in tavoli speciali chiamati ‘short track’: appena 5bb a disposizione in un 5-handed che vede attivi limiti quali 15/30€ (CAP 150€) e 25/50€ (CAP 250€).

Per quanto riguarda i micro-stakes l’action è davvero fervente: decine e decine di tavoli 0.10/0.20€ e 0.15/0.30€ sono quotidianamente attivi. Dai 6-max al full ring poco cambia. I numeri sono davvero importanti.

Action croccante anche per i ‘variantisti’! Tanti tavoli di PLO e non solo: anche PLO5, PLO8, Razz, 2-7, Stud dallo 0.01/0.02€ al 5€/10€!

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Bene ma non benissimo il “Go Fast”, gemello dello zoom, dove abitualmente ci sono un centinaio di player al NL10 e circa la metà al NL25, con il NL50 che stenta a decollare [nota bene: i dati si riferiscono ad un analisi incrociata effettuata nell’ultima settimana].

888 (ES)

Piuttosto curioso il traffico che in questi giorni anima 888.es. La room spagnola non garantisce numeri particolarmente interessanti per quanto riguarda i micro e middle stakes, ma sembra avere costantemente aperti 2-3 tavoli 6-max al 5-10€ (limite più alto previsto sulla room).

Non sappiamo se si tratti di un caso o sia davvero la routine, sta di fatto che la neonata spagnola garantirebbe certamente frizzante action nei tavoli ‘a tripla cifra’.

Considerazioni

La morale, scontata, è che ci saranno sicuramente più soldi da giocarsi 🙂

I tavoli dal NL10 al NL25 saranno sicuramente quelli presi maggiormente d’assalto, ma anche dal 600 a salire si vedrà senza dubbio più action.

Le incognite riguardano i livelli dal NL50 al NL200: difficile fare previsioni, ma è probabile che l’unione dei mercati accelererà il processo di level-up e level-down e i middle stakes rappresenteranno un importante banco di prova per capire chi potrà ottenere soddisfacenti profitti long term.

Le incognite riguardano perlopiù i tavoli da ‘fast fold’ e gli heads-up, con i primi che potrebbero monopolizzare il traffico.

In questo autunno 2017 lo zoom su Pokerstars.it ‘starta’ regolarmente solo al 0.10/0.25$ (Tavoli Pegaso) quando fino a qualche anno fa creavano frenetica action anche al ‘Fenice’ e all”Atena’ (Nl50 e NL100) e si era addirittura spinto fino ad ‘Antares’ 1€/2€.

Essendo una disciplina sostanzialmente nuova in Spagna e Portogallo non vi sono certezze riguardo l’eventuale esplosione, ma i numeri francesi lasciano pensare che tavoli dal NL25 e NL50 partiranno sin da subito, catalizzando buona parte dei giocatori.

Ricordiamo che su PokerStars dot com, lo zoom viaggia alla velocità del suono, con tavoli 2.50/5€ che ospitano giornalmente decine e decine di (top) player.

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari