Thursday, Oct. 1, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 23 Gen 2018

|

 

“L’accordo sarà rispettato, verifica in corso!” Liquidità internazionale: il sottosegretario Baretta conferma l’ingresso dell’Italia

“L’accordo sarà rispettato, verifica in corso!” Liquidità internazionale: il sottosegretario Baretta conferma l’ingresso dell’Italia

Area

Vuoi approfondire?

Le partite condivise tra francesi e spagnoli sono partite già da una settimana sulla nuova piattaforma internazionale di PokerStars.

Nonostante l’accordo siglato a Roma lo scorso luglio, noi italiani ci troviamo “al palo” dopo che sulla questione hanno avuto da eccepire esponenti istituzionali e non solo.

Giusto poche ore fa abbiamo pubblicato la chiacchierata con il Director of Poker Innovations and Operations  di PokerStars, Severin Rasset, che spiegava come l’ingresso dell’Italia nel nuovo mercato comune del poker online sia oramai diventato una questione politica.

E’ dunque proprio dalla politica che arriva per noi italiani la speranza che il progetto vada in porto in tempi più contingentati rispetto a quelli che erano ventilati negli ultimi tempi.

Come riporta GiocoNews, durante la presentazione del libro “Il Senso del Gioco” di Riccardo Zerbetto, il sottosegretario all’Economia con delega al Gioco, Pier Paolo Baretta, ha confermato che l’Italia non farà dietro-front rispetto all’accordo di Roma.

Stando alle parole del Sottosegretario, al momento è in atto una verifica (verosimilmente, di natura tecnica). Quando questa sarà compiuta arriverà il via libera definitivo alle partite condivise di poker online:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Il Governo ha avviato una verifica che è tuttora in atto – ha detto Baretta a GiocoNews – Sulla liquidità condivisa è in piedi un accordo internazionale che verrà rispettato. Quando avremo i risultati di questa verifica (presumibilmente di natura tecnica) li comunicheremo e poi prenderemo una decisione in merito”.

Poche parole, ma pregnanti e importanti. In primis perchè è la prima dichiarazione ufficiale di un rappresentante governativo sull’ingresso dell’Italia nella nuova liquidità.

Secondo perchè Baretta spazza via i timori che, dopo la notizia dei ritardi, albergavano in ogni pokerista italiano; ovvero che il nostro Paese non avrebbe rispettato l’accordo di Roma e dunque che la possibilità di giocare contro francesi e spagnoli, alla fine, ci sarebbe stata preclusa.

Le dichiarazioni del Sottosegretario ci confermano che non sarà così. Ma i tempi, con la chiamata alle urne del 4 marzo e la fine della Legislatura, sono davvero contingentati.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari