Monday, Mar. 25, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 18 Feb 2019

|

 

Giada Fang graffia di nuovo su PokerStars: “Oggi mi sento più preparata, gioco al 75% seguendo la GTO”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Giada Fang graffia di nuovo su PokerStars: “Oggi mi sento più preparata, gioco al 75% seguendo la GTO”

Area

Vuoi approfondire?

Sono in pieno svolgimento le Carnival Series su PokerStars.it e nei giorni passati abbiamo già assistito a delle bellissime vittorie.

Tra i grinder di lunga data che sono tornati allo shippo ci fa piacere segnalare anche Giada ‘CatSniper84’ Fang, la quale ha incassato 7.838 euro venerdì sera nell’evento n° 29, un 3-Stacks da 100 euro di buy-in e 50.000 garantiti.

Giusto pochi mesi fa ci chiedevamo qui su IPC che fine avesse fatto Giadina. Ora abbiamo una risposta più precisa. Abbiamo chiesto direttamente a lei di narrarci lo shippo dell’altra sera e il suo momento pokeristico. Ecco cosa ci ha rivelato:

Devo dire che il tavolo finale di venerdì era abbastanza facile. C’era un chip leader molto aggressivo e gli altri tutti short stack, quindi non c’è stata action particolare. Mi è bastato giocare seguendo l’ICM. Ho sculato un bel colpo al tavolo in un all in a 3 quando ha shovato uno con 7-7, io ho reshovato A-Q e dietro c’era l’altro corto con K-K. Al flop è sceso un Asso per me. Da là tutto abbastanza in discesa. La parte più interessante è stato l’heads up, in cui partivo in svantaggio di chips ma mi sono divertita a recuperarle piano piano e senza quasi mai fare showdown“.

Qual è al momento la routine di Giada? È presto detto: “A meno di Day 2, gioco solo determinati giorni della settimana tipo la domenica, il martedì e il giovedì perché penso che sia molto importante anche il riposo.

Ho ripreso a giocare solo mtt da gennaio e devo dire che non mi posso lamentare, ho fatto diversi tavoli finali su varie piattaforme, anche per premi più alti di questo evento Carnival. Comunque fare prima è sempre diverso, c’è sempre più soddisfazione“.

 

 

Giada si sente più preparata dal punto di visto matematico: “Il mio stile non è cambiato molto rispetto a un tempo. Sicuramente è maturato nel ‘punto com’ con i software matematici di adesso. Io in generale cerco di giocare al 75% seguendo la famosa GTO e al 25% con uno stile exploitativo.

Ho notato invece che il field del ‘punto it’ è diventato molto più aggressivo ora. Vedo tribet frequentissime e non folda più nessuno“.

Dall’isola di Malta, Giada si divide tra i siti italiani e quelli stranieri: “Gioco su entrambe le piattaforme di Stars insieme e anche su altre. Basta sistemare i tavoli bene nei miei tre schermi. Ovviamente grindo full palinsesto sul com mentre sull’it solo i major.

Non credo di giocare in maniera troppo diversa tra com e it. Più che altro valuto sempre le differenze su singolo tavolo e singoli avversari. Lo spending medio a serata non ve lo dico, comunque dipende molto se ci sono grossi eventi o no“.

Quindi ora vedremo Giada più stabilmente ai tavoli? Non è detto: “Non faccio mai progetti a lungo termine. Grindo quando ho tempo e voglia.

Attualmente mi sento forse meno motivata ma più preparata negli mtt. Anche perché ormai ho una certa età! Agli inizi della mia carriera pokeristica non avevo problemi a grindare tutti i giorni. Adesso al massimo quattro giorni a settimana“. Bastano quelli per fare un buon profit. Good game e good luck a Giada!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari