Tuesday, Aug. 9, 2022

Strategia

Scritto da:

|

il 20 Ott 2013

|

 

Il ‘teorema dello Yeti’ spiegato da Carlo Savinelli e Andrea Dato

Il ‘teorema dello Yeti’ spiegato da Carlo Savinelli e Andrea Dato

Area

Vuoi approfondire?

Nel poker, come nella vita, non si smette mai di imparare.

Ad esempio, al penultimo livello del day2 WPTN, durante una mano giocata da Christian ‘ninetto1989’ Nuvola contro lo svizzero Patrik Di Luca, Carlo Savinelli mi ha portato a conoscenza del cosiddetto ‘teorema dello Yeti’ di cui mai avevo sentito parlare.

Ecco l’ azione dello spot:

Su flop 8KK Nuvola cbetta 9.000, Di Luca rilancia 21.000, ‘ninetto1989’ 35.000, Di Luca va ancora sopra a 80.000, Nuvola pusha per 110.000 totali e lo svizzero sbuffa prima di chiamare.

Alla quarta bet di Di Luca, Savinelli si alza dal tavolo e mi sussurra all’orecchio:

“Scommettiamo che qui c’è solamente una mano legittima? E’ il teorema dello Yeti”.

Detto fatto: Nuvola gira KQ, Di Luca 99 e conferma quanto mi ha appena detto il bravo Carlo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Me ne parlò Andrea Dato tre anni fa, durante una partita cash a uno Snowfest a Salisburgo. Secondo questo teorema, quando su un board pairato due giocatori arrivano al quarto rilancio, solamente uno girerà una mano legittima“.

Interpellato via Facebook, sulle prime Andrea Dato non ricorda il teorema, ma una volta comunicatagli la circostanza dello Snowfest risponde prontamente:

“La 3bet su un flop dry è quasi sempre finta, mi ricordo che lessi di questo teorema su un forum americano alcuni anni fa”

Andrea spiega poi il thinking process che sta alla base dell’assunto:

“Quando cbetti su un board dry (pairato ancora meglio) e ti trovi di fronte un raise avversario, quel raise rappresenta un range molto polarizzato, ovvero aria/nuts. In entrambi i casi le uniche mosse che puoi fare sono fold o call, il reraise non farebbe altro che far foldare l’aria e regalare soldi al nuts. Dopotutto se decidi di 3bettare un board dry non rappresenti nulla di vero perché se ce l’hai sei comunque wa/wb (‘way ahead/way behind’, o molto avanti o molto dietro, ndr) e quindi fare il terzo non avrebbe senso.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari