Monday, Nov. 29, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 13 Nov 2013

|

 

Roberto ‘aleroby’ Pinna: “Sono il campione! Per urlare di gioia sono corso in macchina come Fantozzi…”

Roberto ‘aleroby’ Pinna: “Sono il campione! Per urlare di gioia sono corso in macchina come Fantozzi…”

Area

Vuoi approfondire?

“Sono il campione”. Il vincitore della Leaderboard Icoop, il 39enne di Sassari Roberto ‘aleroby’ Pinna (nella foto sopra, con Luca Pagano), è raggiante per l’importante traguardo tagliato.

Ancora di più considerato che sul più bello, quando la vittoria sembrava ormai in pugno, il secondo in classifica, ‘elisa251988’, ha vissuto un momento di rush al Main Event, facendogli vivere l’incubo di essere scalzato all’ultimo secondo.

Roberto ci racconta come ha vissuto l’avanzata di Elisa, il suo cammino in questo ICOOP e il futuro pokeristico che lo aspetta dopo l’affermazione come ‘campione italiano di poker online 2013′.

IPC: Ciao Roberto, complimenti! Raccontaci la tua storia pokeristica…

RP: Ciao a tutti, vivo a Sassari e ho iniziato a giocare a texas hold’em nel 2007 con gli amici. Nel 2008 ho visto una trasmissione in tv, era un reality sul poker dove si diceva “i migliori giocatori di poker si sfideranno su un’isola etc. etc.”: visto il livello, ho deciso di aprire immediatamente il mio primo account in una poker room online, ottenendo discreti risultati. Dopo due anni di “full immersion” ho tirato un po’ il freno a mano, perchè ci sono momenti della vita in cui devi prendere delle decisioni e la famiglia e il lavoro sono per me prioritari. Riduco pertanto drasticamente le mie sessioni giocando in pratica solo i domenicali e qualche satellite per tornei live. Da circa un anno ho ripreso a giocare con maggiore frequenza, dedicandomi però anche ad altre varianti come Razz, Stud e Horse, giocando tornei dal buy in basso per fare esperienza in prospettiva di tornei più importanti: chiaramente queste ICOOP erano nel mirino da tempo.

IPC: Quanti eventi hai giocato in totale? Dopo che hai visto che potevi vincere la leaderboard ‘ti sei obbligato’ a stare al PC tutte le sere? Come sono andati quei tornei dei primi giorni ICOOP dove hai fatto subito un primo un secondo e un quarto posto?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

RP: Avendo vinto il braccialetto il primo giorno ed essendo arrivato secondo il giorno seguente, ho deciso di giocare tutti gli eventi per accumulare più punti possibili e infatti il risultato finale mi ha dato ragione. Il mio obiettivo iniziale era fare bene nei due tornei “alternative” del primo giorno (2-7 Triple Draw e Razz) e speravo di fare risultato negli altri tre previsti di Hold’em. Dei primi due arrivo al day2 solo al Razz, mentre, inaspettatamente, faccio final table all’evento 5 e mi ritrovo a giocarmi il primo braccialetto della giornata. Arrivo in heads up in svantaggio, ma dopo aver recuperato e trovato un deal riesco a vincere l’ambito braccialetto ed esulto in silenzio visto che tutti dormivano. Il giorno seguente rischio di compiere l’impresa di vincere due braccialetti in due giorni ma purtroppo questa volta, pur essendo in vantaggio in hu, non riesco a shippare. Comunque, felice come un bambino stavolta voglio esultare: hai presente Fantozzi quando si pesta il dito col martello? Ecco, sono le tre del mattino, esco di corsa di casa, mi chiudo in macchina e mi metto ad urlare di gioia . L’evento 21 è stato il più incredibile con 1292 iscritti e più di 300 rebuy, un torneo nel quale non è possibile andare avanti senza aver colpi di….guance. E io ne ho avuti, al tavolo finale ero strachipleader ma, dopo un deal a quattro, il gioco si è allargato e non sono riuscito ad impormi chiudendo in quarta posizione.

IPC: Dopo essere stato eliminato dal main event hai seguito il secondo classificato della leaderboard ‘elisa251988’, che con un quarto posto ti avrebbe scavalcato?  Quando hai saputo che avevi vinto?

RP: Al main event ho rischiato di tiltare dopo la mia eliminazione, non perchè ero fuori ma perchè elisa251988 non perdeva un colpo e in pochi livelli era addirittura chipleader. E’ vero, il torneo era ad 800 left, tutti mi dicevano di stare sereno perchè era praticamente impossibile che potesse arrivare tra i primi cinque, ma quando a 220 left era ancora in gioco, e ampiamente sopra la media, mi pare in 40° posizione, ho deciso di spegnere pc e telefono e sono andato a dormire. Ho riacceso il computer l’indomani alle 08:30 ed ho visto che ancora giocavano il tavolo finale. Ho cliccato sulla lista dei giocatori ancora in gioco, ho messo una mano tremante davanti per scoprirli lentamente uno ad uno e, con immensa gioia, ho visto che elisa251988 non era tra i nove rimasti. Finalmente potevo esultare, è stato un parto! Faccio comunque i complimenti al giocatore e gli auguro di shippare l’IPT visto il pacchetto ricevuto in premio.

IPC: Ultima domanda: andrai a giocare l’EPT o casherai il premio? Pensi che questa affermazione cambierà il tuo futuro pokeristico? Ti senti o no il campione italiano di poker?

RP: Sì, penso di giocare l’EPT, anche perchè ho già avuto la fortuna di partecipare alla tappa di Sanremo del 2010 vinta da Liv Boree ed è stata un’esperienza indimenticabile. Al tavolo avevo Tom Marchese, Ben Spindler e James Dempsey, non dimenticherò mai le emozioni provate quel giorno. Diciamo che questa affermazione mi dà un po’ più di fiducia e serenità in generale, magari può essere anche lo spunto per qualcosa di nuovo, ma per ora preferisco rimanere con i piedi per terra. Non credo possa esistere un campione italiano di poker, ci sono tanti ottimi giocatori, molti vincenti, molti hanno vinto il torneo della vita e fatto fortune, io ho solo runnato bene durante questo mini campionato, però sia chiara una cosa: sono il campione d’Italia di poker online 2013, anche perchè l’ho detto a mio figlio Alessandro (è lui l’ispiratore del mio nick ‘aleroby’) e nessuno può dire il contrario… ho le prove!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari