Wednesday, Nov. 13, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Nov 2013

|

 

L’IPT limita tablet e smartphone: “Rischiano di snaturare la partita”

L’IPT limita tablet e smartphone: “Rischiano di snaturare la partita”

Area

Vuoi approfondire?

Ormai non possiamo più farne a meno. Smartphone e tablet hanno letteralmente invaso la nostra quotidianità e cresce di giorno in giorno il numero di persone “assuefatte” dalla nuova tecnologia.

In questi ultimi anni, anche ai tavoli da poker, si sono diffusi sempre più iPhone e iPad, spesso utilizzati per giocare online, multitablando con il tavolo “reale”.

Per “combattere” questo fenomeno, all’IPT Grand Final di Saint Vincent, sono state imposte delle limitazioni ai giocatori che abusano di tablet/cellulare. E’ infatti vietato appoggiare alcun genere di dispositivo sopra il tavolo da gioco. E’ possibile usufruire del proprio “giocattolo” solamente poggiandolo sulle gambe.

La tournament director “Sunny” Fattahi ci spiega il perché di questa decisione:

“Ci sono principalmente due motivazioni chiave: la prima è prettamente legata allo spazio. Sul tavolo devono essere presenti esclusivamente le chips di gioco. Ad essere pignoli non si potrebbero nemmeno poggiare occhiali e sigarette, ma è naturale usare un po’ di buon senso. I tablet e i cellulari costituiscono un vero e proprio impedimento tecnico e quindi non permettiamo di tenerli sopra il tavolo. Il secondo motivo è legato al poker in senso stretto: un abuso di questi dispositivi rischia di spostare l’attenzione, relegando il gioco in secondo piano. Di certo, non è ciò che vogliamo.”

Anche il floorman Giorgio Botter sostiene questa regola:

“Tablet e cellulari di ultima generazione, ormai in possesso di otto giocatori su dieci al tavolo, rischiano di snaturare la partita, rendendolo meno fluida. L’utilizzo di questi dispositivi può inoltre infastidire i giocatori che non li adoperano e che sono seduti semplicemente per giocare il torneo. Stiamo dunque cercando di scoraggiarne l’uso.”

Nonostante la regola sia stata comunicata ai giocatori, abbiamo sentito più di un richiamo da parte dei dealer. Chi dovesse venire redarguito più di una volta, può essere soggetto a sanzione e scontare alcune mani di penalità.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari