Wednesday, Oct. 21, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 28 Feb 2013

|

 

La polarizzazione – Cosa è realmente?

La polarizzazione – Cosa è realmente?

Area

Argomenti correlati

Si sentono molto spesso le persone che parlano di polarizzazione in modo totalmente improprio.

Polarizzare il nostro avversario, dunque, non vuol dire assolutamente “assegnargli una mano precisa”.

Possiamo associare questo particolare concetto, come mostra l’immagine, a quello dei poli magnetici.

Polarizzare un range vuol dire, molto semplicemente, assegnare al nostro avversario una mano molto molto forte (Nuts o quasi) o una mano senza valore (Air).

Un esempio, molto pratico e semplice, è quello quando ci ritroviamo contro un avversario che ci piazza in faccia un bel Check / Raise sul river quando si chiude magari un possibile progetto.

In casi come questo, ai microlimiti, viene spesso consigliato di non andare in Bluffcatching in quanto si presume che gli avversari poco esperti, difficilmente avranno il coraggio (o la preparazione tecnica) per fare una mossa del genere in Bluff.

Con l’avanzare dei tempi, come spesso accade, la polarizzazione è sempre meno considerata in quanto i giocatori più forti, per rompere gli schemi ed aggiustare al meglio le proprie azioni in relazione al field, cercano sempre di “depolarizzarsi” (allargando il loro range col quale fanno questo genere di mosse ).

Infatti, non sarà molto difficile trovare dei grinder che, con molta history, ai livelli più alti delle poker room, piazzano un Check / Raise con punti molto lontani dal Nuts.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il motivo che rende EV+ questo genere di depolarizzazione è che ci sono molti giocatori, appunto, che non si aspettano mai di trovarci con un range medio in mano; perciò tenderanno molto spesso a foldare o a chiamarci anche con delle mani molto deboli (assegnandoci Bluff / Nuts).

Proprio per questa ragione, al livello raggiunto nei nostri giorni, la 3-Barrel non è più considerata come “mossa polarizzata“.

Sicuramente, molto tempo fa, all’epoca d’oro di Doyle Brunson e Johnny Chan, una multi-barrel era catalogabile come “azione polarizzata“, esattamente come una 4-bet (che stava quasi ad indicare la “mono mano”).

Al giorno d’oggi, soprattutto nei tornei, assistiamo addirittura a delle Six-Bet (che potrete rivedere in questo articolo)!

Vediamo cosa ci racconta Flavio Ferrari Zumbini in questa interessante intervista fatta dal nostro Rudy Gaddo!

httpv://www.youtube.com/watch?v=a11-P5y7ujI

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari