Tuesday, Mar. 19, 2019

Strumenti

Scritto da:

|

il 11 Set 2018

|

 

Come si può migliorare a poker guardando un video-replay a carte scoperte

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Come si può migliorare a poker guardando un video-replay a carte scoperte

Area

Vuoi approfondire?

Non capita di rado che negli ultimi tempi, quando pubblichiamo i video-replay a carte scoperte di qualche Tavolo Finale degno di nota, arrivi qualcuno a lamentarne l’inutilità.

Costoro non capiscono come, vedere i più forti player del mondo in azione, sia una vera e propria miniera di informazioni, in grado di arricchire e non di poco il bagaglio tecnico di un pokerista.

Tutto sta nel prestare attenzione ai giusti particolari. In fin dei conti fior di giocatori sono cresciuti e hanno imparato ‘railando’ i più forti (ovvero aprendo dal client di gioco i tavoli in cui questi stavano giocando) senza vedere le loro carte.

Figurarsi quanto si può imparare quando è possibile vedere tutte le carte di un giocatore, e non solo quelle che gira al tavolo.

Ma a quali dettagli bisogna prestare attenzione per migliorare a poker guardando un video-replay a carte scoperte? Ecco qualche indicazione di base.

 

Range

Qual è il range di open preflop? Quale quello di tribet / fourbet / push? Con quali carte i giocatori chiamano in posizione? E invece dai bui, quando pushano in steal e quando difendono?

Come cambiano tutti questi range in base allo stack di hero e degli altri giocatori che sono nella mano? (vedi punto seguente)

 

Stack

Fino a quanti big blind di stack vengono effettuati i rilanci? E sono raise per chiamare o per foldare su eventuali push?

A quanti bb si inizia a openpushare? E invece fino a quanti bui si può difendere il buio da short stack?

Come avrete modo di vedere, tutte queste considerazioni variano anche notevolmente in base agli stack dei giocatori che sono nella mano o devono ancora parlare.

 

Size

Di quanti bb sono i rilanci preflop? E le tribet? Quanto viene puntato rispetto al piatto nel postflop, e come cambiano le puntate in base alla texture?

Di che entità sono i raise? Cambia qualcosa a seconda della strada, o in base al rapporto stack/piatto?

 

Capire perchè Daniel Cates, o Dario Sammartino, Mustapha Kanit, Viktor Blom fanno una cosa piuttosto che un’altra vi permetterà di allargare a dismisura i vostri orizzonti pokeristici.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari