Tuesday, Sep. 29, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Apr 2020

|

 

Giocare postflop da short-stack: Adams contro Leow 5 left

Giocare postflop da short-stack: Adams contro Leow 5 left

Area

Vuoi approfondire?

Tra le principali abilità dei più forti professionisti di tornei di poker, quella di saper gestire le situazioni da short stack è una delle più funzionali all’obiettivo della vittoria finale.

Saper pazientare, mentre lo stack viene eroso dai bui che aumentano, non è che uno degli aspetti della questione.

Nel gioco odierno le soluzioni che devono essere contemplate quando si ha una dotazione di chips sotto i 20 big blinds, infatti, vanno oltre la decisione binaria tra push o fold.

In particolar modo da grande buio, infatti, il call per giocare postflop è una opzione che deve essere valutata: questa mano giocata dal canadese Timothy Adams spiega perchè.

 

La mano

Al Casinò di Sochi l’evento da 25.000$ delle Millions Super High Roller Series organizzate da PartyPoker è a 5 left. Phil Ivey è uscito in settima posizione, ancora in corsa ci sono Sam Trickett, Adrian Mateos e Matthias Eibinger.

I blinds sono a 20.000-40.000 con big blind ante. Leow con uno stack di 1.465.000 apre 85.000 da cutoff con 65.

Timothy Adams su grande buio ha 630.000 chips, spilla K7 e decide di chiamare.

Flop K86, Adams check, Leow checka dietro.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Turn 5, Adams punta 170.000 sul pot di 230.000, Leow shova, Adams chiama.

River 2 e il canadese è player out. Song Leow alzerà bandiera bianca solo nel testa a testa conclusivo contro Sam Trickett.

 

Considerazioni

Con uno stack di circa 16 bui Adams si trova a parlare da grande buio dopo la apertura di Leow.

Solitamente in una situazione di questo tipo la decisione è tra push o fold. Con tutto che il range di apertura di Leow è indubbiamente molto largo, però, un all-in da parte di Adams sarebbe eccessivo se correttamente inquadrato in ottica ICM: con cinque in gioco per la vittoria finale, infatti, il fattore monetario deve essere ben soppesato al momento di presa delle decisioni.

Dopo aver floppato top pair con un brutto kicker, Adams opta per il check. Leow, con bottom pair, decide di checkare dietro. Il 5 che cade turn dà ad Adams i quattro quinti di scala e la sua puntata di oltre tre quarti pot è evidentemente committante.

Consapevole che a questo punto difficilmente l’avversario folderà, Leow non può che pushare con doppia coppia: quando chiama, Adams difficilmente crede di trovarsi sotto, diversamente da quanto accade in questa mano che ne decreta l’eliminazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari