Wednesday, Oct. 16, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 5 Set 2013

|

 

PLS Saint Vincent – Roberto “babbai” Mazzaferro “Alle PLS per mettere il quarto sigillo di fila”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

PLS Saint Vincent – Roberto “babbai” Mazzaferro “Alle PLS per mettere il quarto sigillo di fila”

Area

Vuoi approfondire?

SAINT VINCENT – Non è  il primo e non sarà nemmeno l’ultimo – basta tornare indietro di qualche mese  per ricordare quello di Gabriele “Galb” Lepore o quello di Paolino “Paodoc” Virciglio – ma anche per Roberto Mazzaferro è arrivato il “triplete”.

E’ infatti di qualche giorno fa la terza vittoria consecutiva per il 46enne torinese di Borgaro che lo porta agli onori della cronaca come uno dei rounders più in forma del momento nel panorama pokeristico italiano.
La striscia di successi per Roberto, conosciuto da tutti nell’ambiente come “Babbai”, inizia il 22 luglio scorso con la vittoria nel “Poker Perla Prestige” nel quale riesce ad imporsi in un filed numericamente non elevato (61 giocatori) ma dalla buona qualità.

E’ targata invece 5 agosto la doppietta, sempre qui tra le mura amiche del Casinò valdostano, grazie al primo posto nel Main Event da 270+30 euro, prima di suggellare questo rush con l’ultimo trionfo griffato “Deep Experience” di soli tre giorni fa in quel di Nova Gorica.
Ed è proprio in quest’ultimo evento che “Babbai” riesce ad imporsi su un avversario che non ha bisogno di grosse presentazioni come Paolino “Paodoc” Virciglio, al termine di un testa a testa incerto fino all’ultimo showdown.

“Pokeristicamente parlando – ci racconta Roberto –  è un periodo fantastico quello che ho vissuto nell’ultimo mese e mezzo e che mi da tanta fiducia per il proseguo della stagione.
A maggior ragione in considerazione del fatto che mi sono avvicinato agli MMT live da soli 18 mesi visto che prima mi dedicavo esclusivamente al cash game.”

Attualmente per “Babbai” il poker è ancora un passatempo ma, forse, continuando di questo passo potrebbe diventare qualcosa di più: “Si, per ora, mi diverto e questo mi basta. Certo, i recenti risultati ti portano a pensare in grande ma non è mai stato nella mia indole fare il passo più lungo della gamba e quindi per i prossimi mesi sicuramente non mi vedrete a giocare tornei dal buyin troppo elevato con il rischio di giocarli da “scary money”.
Onestamente non mi sento ancora pronto ad affrontare certi tipi di giocatori decisamente più preparati del sottoscritto.”

Le “Poker Club Live Series” di Mazzaferro non sono iniziate nel migliore dei modi con un Day1A già concluso per colpa di una bead beat, AA vs KK, con l’avversario che chiude scala in quinta strada, ma la sua possibilità di piazzare la quarta, eventuale, storica vittoria restano intatte grazie alla possibilità del re-entry.

“Oggi è andata male, ma questo è il poker!. Domani senza perderci d’animo ci presenteremo al Day1B più carichi che mai provando in quello che sarebbe un sogno”.

 

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari