Friday, Aug. 23, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Giu 2014

|

 

WSOP 2014: Yoon vince il NLHE 8-Handed. Mustapha Kanit: “Super soddisfatto, il braccialetto mancato non mi pesa”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2014: Yoon vince il NLHE 8-Handed. Mustapha Kanit: “Super soddisfatto, il braccialetto mancato non mi pesa”

Area

Vuoi approfondire?

Un altro quinto posto per Mustapha Kanit. Il giovane fenomeno azzurro centra il suo terzo tavolo finale alle WSOP 2014, che questa volta però l’inizio assume i contorni di un tavolo finale degno di un film horror, perché prima Musta si becca un poker da Bergman, che scoppia con le sue donne la coppia di re del nostro alfiere, trovando altre due Q sul board.

Poi è di nuovo showdown, stavolta contro Cousineau: K-J per noi e 10-10 per i “cattivi”, con il flop 9-Q-10 che fa sognare regalando subito scala, ma il turn 9 e il river 10 danno ancora un poker contro Mustapha, che precipita a un solo Big Blind. Poi la grande rimonta, con due all-in vinti e la risalta fino a 1,3 milioni, eliminando nel frattempo Timo Pfutzenreuter e Dan Smith. Al quinto posto si spengono però i sogni di gloria di Mustapha, cancellati da Brian Yoon, il quale su board A873K decide dopo una lunga riflessione di vedere il push di 875.000 dell’azzurro mostrando AQ, che costringe Kanit a muckare 56 per la scala bilaterale mancata e abbandonare il torneo, giocato anche questo in maniera super.

Per Mustapha Kanit quindi un altro piazzamento di prestigio e altri 128.862$. Dopo aver preferito non commentare a caldo, Mustacchione ha voluto dire la sua all’inviato di IPC, mostrando comunque una grandissima soddisfazione per i risultati davvero pazzeschi ottenuti finora a Las Vegas:

 “Ero convinto che in quella mano avesse un asso,  A-J o A-Q, ma ero altrettanto convinto di poterglielo far passare. Ero appena risalito, come poteva pensare che fossi in bluff? Solo un pazzo andrebbe in bluff, e purtroppo ci ha preso… ad ogni modo, bettare quel turn contro di me è un errore; si è messo in una situazione molto scomoda e alla fine ha dovuto pensarci davvero tanto prima di chiamare”

“Il braccialetto mancato? Non mi pesa affatto ha proseguito Kanitpenso che il valore di un giocatore vada dimostrato giorno dopo giorno. E allo stesso tempo penso che fare 3 tavoli finale in una settimana sia più difficile che vincere il braccialetto. Ovvio, i primi due posti di eventi del genere spostano parecchio dal punto di vista monetario, ma davvero è una cosa che non mi pesa. Sono davvero super soddisfatto così”.

Il torneo se lo è aggiudicato proprio Brian Yoon, che dopo aver eliminato in quinta piazza Mustacchione è riuscito ad arrivare al testa a testa finale contro Josh Arieh, abile nel frattempo a outplayare Ardith Kurshumi e Josh Bergman in quarta e terza posizione. L’Heads-Up infine è durato solo 19 mani, nonostante i due partissero appaiati nel count, ma Yoon nel piatto decisivo vede l’all-in al turn di Arieh su board 679A, con il primo che ha 82 per il colore floppato, mentre il secondo A2 per la coppia d’assi e la possibilità di chiudere colore nuts, ma il river è un 6, che vale la vittoria di Yoon.

2014 World Series of Poker

Per il pro americano quindi $633.341 di premio e secondo braccialetto in carriera, dopo aver trionfato lo scorso anno nel Little One Drop.

Questa la payout dei primi 9 classificati:

Cattura

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari