Saturday, Jul. 20, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 1 Set 2018

|

 

EPT Main Event – De Rosa chiude 17°, Juanda sogna un clamoroso bis a 13 left

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

EPT Main Event – De Rosa chiude 17°, Juanda sogna un clamoroso bis a 13 left

Area

Vuoi approfondire?

Il sogno azzurro è sfumato a pochi passi dal tavolo finale all’EPT di Barcellona.

Enrico De Rosa, grandissimo protagonista del Main Event, si è arreso infatti al 17esimo posto incassando 69.340 euro nelle battute conclusive del Day 4.

All’inizio della giornata abbiamo perso invece Leonardo Parmiggiani, out 55° per 24.910 euro di premio. Andiamo a scoprire come sono usciti i nostri connazionali…

Parmiggiani ha salutato per colpa di un cooler imparabile e beffardo: su un flop AJ9 è finito ai resti con AK e Shakhabiddin Muradov ha girato 99. Un 6 al turn ha chiuso colore per noi, ma un 6 al river ha dato full al nostro avversario!

Peccato davvero. Ci ha pensato poi De Rosa a tenerci col fiato sospeso per tante ore, stazionando ai piani altissimi del count. Purtroppo ha sbattuto nell’ultima mano contro un set del brasiliano Fabiano Kovalski.

Ecco l’action del colpo incriminato… Bui 30-60k e ante 60k. De Rosa apre preflop a 120k, Kovalski chiama da CO e Heath chiama da BB. Flop K73. Heath e De Rosa checkano, Kovalski punta 100k. Heath folda, De Rosa chiama.

Turn 8. De Rosa checka, Kovalski punta. De Rosa pusha 475.000 e Kovalski snappa. Allo showdown De Rosa gira KQ contro 77 di Kovalski. Il 6 al river è totalmente inutile visto che l’azzurro stava già allo 0%.

A quel punto sono stati allestiti gli ultimi due tavoli e sono usciti, nell’ordine, Marius Conan (16°), Tom Alner (15°) e Upeshka De Silva (14°).

Tra i 13 left comanda il portoghese Pedro Marques con oltre 9 milioni di chips. Alle sue spalle c’è il brasiliano Kovalski.

Il grande nome superstite è anche quello con lo stack più esiguo: John Juanda. L’indonesiano sogna una clamorosa doppietta all’EPT catalano dopo il successo del 2015. Avrebbe bisogno di una rimonta tre anni dopo per tentare l’impresa. Ecco qua il count provvisorio e i premi ancora da assegnare:

 

Pedro Marques (Portogallo) 9,150,000
Fabiano Kovalski (Brasile) 8,745,000
Rodrigo Carmo (Portogallo) 5,330,000
Matthias Tikerpe (Estonia) 5,200,000
Haoxiang Wang (Cina) 4,655,000
Mark Buckley (Irlanda) 4,400,000
Georges Hanna (Libano) 3,770,000
Piotr Nurzynski (Polonia) 3,570,000
Patrick Clarke (Irlanda) 3,550,000
Ognyan Dimov (Bulgaria) 3,100,000
Danny Tang (Hong Kong) 2,435,000
Ben Heath (Gran Bretagna) 2,030,000
John Juanda (Indonesia) 1,980,000

 

1° – €1.611.500
2° – €859.050
3° – €590.000
4° – €424.250
5° – €354.200
6° – €287.050
7° – €220.000
8° – €155.000
9° – €118.265
10/11° –  €98.900
12/13° –  €88.250

 

Photo Credits: PokerNews

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari