Friday, Aug. 23, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 16 Ott 2018

|

 

WSOP Europe – Delusione azzurra al final table del Colossus, ma ci riproviamo con Bendinelli!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP Europe – Delusione azzurra al final table del Colossus, ma ci riproviamo con Bendinelli!

Area

Vuoi approfondire?

Il tavolo finale del COLOSSUS non è andato come speravamo a Rozvadov, ma Giuliano Bendinelli può subito risollevare il morale azzurro.

Il player ligure si presenta infatti con il terzo stack tra i sei finalisti dell’Evento #2 delle WSOP Europe, ovvero il NL Hold’em 6-Handed Deepstack da 1.650 euro di buy-in. In palio c’è una prima moneta da oltre 80mila euro.

Ma andiamo con ordine e ricapitoliamo cosa è successo ieri al King’s… Il primo braccialetto è stato assegnato all’israeliano Tamir Segal, bestia nera dei nostri connazionali. Ora dobbiamo seguire il 6-Handed Deepstack e il PL Omaha Omaha 8-Handed.

 

Event #1: €550 COLOSSUS NL Hold’em

Avevamo lasciato ieri tre italiani al tavolo finale del COLOSSUS e speravamo di vedere uno di loro mettere le mani sul mitico braccialetto o almeno di salire sul podio virtuale.

Niente di tutto questo. Nelio Gatta, che ripartiva con 5.000.000 chips, è stato il primo eliminato del final day. Gatta ha pushato 3.700.000 con AJ trovando Tamir Segal con 55. La coppietta ha stravinto su un board 10-5-10-J-K.

Flavio Decataldo poco dopo ha raddoppiato con A-K contro Q-10 di Yankov ma si è dovuto infine arrendere in settima posizione quando ha pushato 8.850.000 su un flop 9J2. Allo showdown Decataldo ha mostrato KK contro AA di Segal. Turn 3 e river 9 non hanno cambiato molto.

Per ultimo abbiamo perso Francesco Del Foco, che ha praticamente deciso di farsi erodere tutto lo stack dai blinds, foldando 5-5 con quattro bui e poi mettendo 750.000 da bottone con A10. Il solito Segal si è presentato con 22 e la coppietta ha perfino settato su un board 827 J Q.

Alla fine proprio l’israeliano Tamir Segal, killer degli italiani, ha messo tutti in riga incassando la prima moneta da 203.820 euro. Il runner-up è il polacco Wyrebski che si accontenta di 125.966 euro.

 

1° – Tamir Segal (Israele) 203,820€
2° – Wojciech Wyrebski (Polonia) 125,966€
3° – Aksel Ayguen (Belgio) 92,385€
4° – Dariusz Glinski (Polonia) 68,331€
5° – Hannes Neurauter (Germania) 51,854€
6° – Francesco Delfoco (Italia) 38,349€
7° – Flavio Decataldo (Italia) 29,104€
8° – Krasimir Yankov (Bulgaria) 22,281€
9° – Bjorn Bouwmans (Paesi Bassi) 17,209€
10° – Nelio Gatta (Italia) 13,410€

 

 

Event #2: €1,650 NL Hold’em 6-Handed Deepstack

Il secondo evento da braccialetto delle WSOP Europe di Rozvadov ha totalizzato 221 entries e la bolla è scoppiata a 34 left nel Day 2. Purtroppo il nostro Gianluca Speranza è stato lo sfortunato bubble-man!

Speranza è finito ai resti al turn su un board 4982 mostrando AJ contro A9 di Van Tiep Nguyen. Un inutile 5 al river ha permesso a tutti gli altri di assicurarsi un premio minimo di 2.371 euro.

Agostino Pellegrini ha chiuso invece 24° incassando 3.094 euro. Hanno piazzato la bandierina insieme a lui anche Chris Ferguson (17°) e Shaun Deeb (11°).

Ora in gara restano solo i sei finalisti che hanno 10.852 euro già assicurati e puntano 82.280 euro di prima moneta, più il braccialetto!

Noi tifiamo decisamente per Giuliano Bendinelli, terzo con 999.000 gettoni. Davanti a lui per ora ci sono soltanto il britannico James Bullimore e l’israeliano Asi Moshe.

Tra le mani vinte da Bendinelli spicca una (risalente al 17esimo livello) dove ha repushato preflop 150.000 con KJ trovando Antti Marttinen con KQ e Jerome Sgorrano con AQ. Il board K7Q A 10 ha regalato parecchi colpi di scena e una scala vincente per Bendi al river.

Dalle 15:30 seguite con noi Bendinelli in streaming! Vi lasciamo con chipcount e payout.

 

Asi Moshe (Israele) 2,095,000
James Bullimore (Regno Unito) 1,822,000
Giuliano Bendinelli (Italia) 999,000
Robert Schulz (Germania) 709,000
Viktor Katzenberger (Ungheria) 574,000
Van Tiep Nguyen (Rep. Ceca) 430,000

 

1° – €82,280
2° – €50,842
3° – €33,149
4° – €22,210
5° – €15,303
6° – €10,852

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari