Sunday, Nov. 17, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 Ago 2019

|

 

EPT Barcellona: day 2 nero per gli italiani nel National, solo in 3 vanno al final day

EPT Barcellona: day 2 nero per gli italiani nel National, solo in 3 vanno al final day

Area

Vuoi approfondire?

Una caporetto nel vero senso della parola. Gli azzurri crollano di botto nel day 2 del “€1.100 EPT National” dell’EPT Barcellona e soltanto tre di essi sbarcano all’ultimo giorno di gara, in mezzo ai 46 left che sognano il colpaccio. In terra catalana, il torneo dei record non concedi appelli a nessuno e così solo Pasquale Braco, Andrea Salamone e Marco Colombani staccano il pass per la giornata decisiva.

Davvero una scrematura netta quella che avviene nel day 2, considerando che da 702 giocatori ai nastri di partenza, solo 46 di essi possono ancora sognare la grande impresa. La giornata si apre con l’ufficialità del prize pool e sono 4.541.540 gli euro che formano il grande malloppo. Tutti i presenti alla seconda giornata sono già a premio, con una ricompensa minima di 1.670 euro e una prima moneta da 585.500 che attende il neo campione.

I nostri escono senza sosta e fra coloro che si avviano alle casse ci sono nomi importanti come quelli di Massimo Mosele (650°), Marcello Miniucchi (575°), Francesco Delfoco (567°), Claudio Di Giaocomo (504°) , Giuliano Bendinelli (461°), Enrico Camosci (438°) e non c’è spazio nemmeno per Ivan Gabrieli: partito con oltre mezzo milione ad inizio giornata, si accomoda alle casse come 307° classificato.

In mezzo a cattive notizie, il raggio di sole filtra grazie ad Andrea Salamone. L’azzurro cambia il destino del suo torneo, quando con K-K ottiene i massimi sul board 9-4-2-10-6 e dall’altra parte il rivale si arrende con K-10. Pot da oltre 3 milioni e si porta nella zona nobile del count. La stessa zona dove naviga senza problemi Pasquale Braco.

Nelle ultime mani del day 2 perdiamo anche Raffaele Sorrentino (72°) e Davide Marchi (53°). Come detto sono 46 i giocatori che varcano la soglia del final day e almeno due azzurri su tre proveranno a giocarsela con stack davvero deep. Pasquale Braco è nono con lo scintillante castello formato da 4.405.000 gettoni. Non molto distante lo imita Salamone con 3.700.000.

Chi invece sembra quasi condannato è Marco Colombani. Il terzo azzurro promosso è ultimo in graduatoria con 220.000 chips, vale a dire meno di tre big blinds, visto che alla ripresa dei giochi il livello sarà 40.000-80.000 big blind ante 80.000. L’uomo da battere è invece Barry McGovern con 7.240.000. Due i pezzi da novanta che rivedremo all’opera: Vojtech Ruzicka Michael Soyza. Il November Nine 2016 imbusta 3.735.000, mentre il malese ha 1.860.000. Dalle ore 12.00 parte la discesa al titolo, nel National all’EPT Barcellona.

La top 10

1 Barry McGovern 7,240,000
2 Adam Hendrix 7,200,000
3 Ali Chaieb 7,000,000
4 Andre Silva Dias 6,650,000
5 Gregory Armand 5,195,000
6 Maxime Chilaud 5,015,000
7 Markku Koplimaa 4,985,000
8 Jose Quintas 4,885,000
9 Pasquale Braco 4,405,000
10 Jean Leste 4,385,00

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari