Thursday, Nov. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 21 Ott 2019

|

 

WSOPE 2019 – Ivey, beffato da Tsoukernik, si prende la rivincita nel Platinum HR

WSOPE 2019 – Ivey, beffato da Tsoukernik, si prende la rivincita nel Platinum HR

Area

Vuoi approfondire?

Altri eventi interessanti sono iniziati alle WSOP Europe ma il grande protagonista è sempre lui: Phil Ivey.

Il campione americano è infatti il chip leader dell’evento n° 8 del programma, dopo aver sfiorato una prestigiosa vittoria in un evento elitario che non contemplava l’assegnazione di braccialetti.

Parliamo del Super High Roller di Short Deck con un buy-in fissato a 100.000 euro. Sono stati 29 i coraggiosi a schierarsi ai tavoli e 4 di loro si sono piazzati ITM.

Ben Lamb è stato lo sfortunato bubble man, quindi uno scatenato Ivey ha fatto fuori Cary Katz (4°) e Paul Phua (3°). Ivey si è così presentato con un significativo vantaggio all’heads up contro Leon Tsoukernik, niente meno che il proprietario del King’s di Rozvadov.

Tsoukernik non si è lasciato tuttavia intimorire dalla caratura dell’avversario e ha piazzato tre raddoppi, passando in vantaggio con il quadruplo delle chips di Ivey e chiudendo la pratica deludendo i fans di Ivey.

Forse dovrei giocare solo Short Deck“, ha poi dichiarato Leon a caldo. In effetti i suoi ultimi risultati ufficiali sono arrivati sempre al King’s nella moderna variante: 3° posto ad agosto e 14° nell’High Roller WSOPE vinto da Tooran. Anche per Ivey è la seconda bandierina a queste WSOPE.

 

Event #8: €25,500 Platinum High Roller NL Hold’em

Ivey si è rifatto subito, come vi abbiamo anticipato, nel Day 1 del Platinum High Roller. La giornata è stata ritardata e accorciata rispetto ai programmi originali. Si sono giocati in tuttto dodici livelli ma a Ivey ne sono bastati tre. Si è iscritto dopo l’ultimo break e ha imbustato 3.895.000 chips in mezzo a una trentina di superstiti.

Deve ringraziare soprattutto un cooler che lo ha visto stare dalla parte giusta, con colore contro scala di Abdelhakim Zoufri.

Segnaliamo anche le ottime prove di Timothy Adams (3.650.000) e James Chen (3.500.000). Tra coloro che hanno sparato una seconda cartuccia ci sono Sam Grafton e Alex Foxen. Spuntano nel count pure Mateos, Riess e Daniel Negreanu. Tra i superstiti c’è anche Hossein Ensan, il campione del mondo in carica. Vi ricorderete tutti della sua vittoria al Main WSOP contro il nostro Sammartino…

In tutto sono state 54 le registrazioni ma ci sono ancora un paio di livelli utili per iscriversi nel Day 2, giornata in cui il field si ridurrà fino a sei left. Alle 13:00 si riparte con i bui 20/40k e questa top ten:

 

Phil Ivey, us – 3,895,000
Timothy Adams, ca – 3,650,000
James Chen, tw – 3,500,000
Thomer Pidun, de – 3,040,000
Anson Tsang, hk – 2,770,000
Jean-Noel Thorel, fr – 2,660,000
Pavel Binar, cz – 2,655,000
Johannes Becker, de – 2,360,000
Manig Loeser, de – 2,340,000
Laszlo Bujtas, hu – 2,160,000

 

Il campione del mondo Ensan al King’s (foto da Facebook)

 

Event #9: €1,650 PL Omaha/NL Hold’em Mix

Chiudiamo il nostro report odierno con il Day 1 di un evento decisamente più popolare e di conseguenza affollato. In 279 si sono registrati a questo torneo misto che ha quindi migliorato rispetto i suoi numeri rispetto ai 241 dello scorso anno.

A 56 left è l’israeliano Shahaf Nacson a comandare con 436.000 nella busta. Altro nome che spicca è quello di Shaun Deeb (leader della classifica POY) con 234.000. Sono ben messi pure Asi Moshe, Jeff Lisandro e Jeff Madsen. Ad aggiungere prestigio c’è il solito Chris Ferguson (con 179.000).

Sottolineiamo poi che anche qui è dentro Negreanu (con 85.000) mentre Phil Hellmuth è stato bustato proprio nelle battute finali di giornata. Si riparte alle 14:00 con questa top dieci provvisoria:

 

Shahaf Nacson, il – 436,000
Ankit Ahuja, in – 376,500
Harout Ghazarian, ca – 365,000
Paul Hendee, us – 340,000
Quan Zhou, cn – 327,000
Asi Moshe, il – 291,500
Jeff Lisandro, au – 287,000
Oleg Pavlyuchuk, lv – 286,000
William Chattaway, gb – 268,000
Alexandre Viard, fr – 250,000

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari