Monday, Aug. 2, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 29 Dic 2020

|

 

Come è andato a finire il tavolo finale statunitense del Main Event WSOP ibrido

Come è andato a finire il tavolo finale statunitense del Main Event WSOP ibrido

Area

Vuoi approfondire?

Dopo la defezione a tavolino di Upkesha De Silva perchè positivo al COVID-19, si è chiuso qualche ora fa al Rio Casinò di Las Vegas il tavolo finale statunitense del Main Event WSOP in versione ibrida.

Vediamo subito come sono andate le cose. Alla partenza del tavolo finale c’è il primo player out nel giro di sei mani.

Dopo aver lasciato raddoppiare lo short Harrison Dobin chiamando il suo all-in con coppia di Dieci per trovarsi al 20% contro le donne avversarie, Gershon Distenfeld tribet-pusha KTs sulla apertura di Ron Jenkins che chiama, gira coppia di donne e fa player out.

Per le associazioni benefiche che riceveranno il premio incassato dal businessman poteva andare decisamente meglio.

Il tavolo finale vive poi una fase di stallo. Per vedere il seguente eliminato bisogna aspettare 55 mani, quando Shawn Stroke pusha  con coppia di tre e si ritrova contro A-K e la coppia di donne di Jenkins, che holda. Due mani dopo il giocatore con A-K, Dobin, viene eliminato.

Lo segue in quinta posizione il giocatore del Wisconsin Tony Yuan pushando con A-T in blind war per trovare il call da big blind di Hebert con coppia di quattro e nessun aiuto dalle carte comuni.

La ‘medaglia di legno’ del quarto posto va a Ryan Hagerty, che pusha con A8 ma trova il call di Jenkins con AT.

Sei mani dopo è il suo amico Michael Cannon a imboccare l’uscita dopo aver tribet-pushato KQ per trovare Hebert con coppia di assi.

Grazie a questa mano Hebert inizia il testa a testa conclusivo con il doppio dello stack avversario.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Testa a testa che passerà alla storia come il più rapido di sempre. Alla primissima mano infatti Hebert fourbet-pusha con AQ la tribet di Jenkins, che snappa con coppia di donne: un asso al flop sancisce la fine dei giochi e porta Hebert alle lacrime di gioia (foto in alto).

Il player della Louisiana giocherà ora il testa a testa per il braccialetto (e un milione di dollari) contro il vincitore del tavolo finale internazionale del Main Event WSOP ibrido, Damian Salas.

 

Quando si giocherà l’heads-up

Dopo i problemi incontrati dall’argentino Salas per raggiungere Las Vegas, le World Series hanno comunicato la data ufficiale del testa a testa tra i vincitori dei due tavoli finali.

In origine programmato per domani mercoledì 30 dicembre, l’heads-up si giocherà domenica 3 gennaio al Rio.

Saputo del posticipo del testa a testa, Hebert ha detto che si godrà queste giornate a Las Vegas insieme alla fidanzata e al figlio che hanno raggiunto con lui Sin City.

 

Payout Tavolo Finale U.S.A. Main Event WSOP ibrido

1 Joseph Hebert $1,553,256
2 Ron Jenkins $1,002,340
3 Michael Cannon $529,258
4 Ryan Hagerty $387,130
5 Ye “Tony” Yuan $286,963
6 Harrison Dobin $215,222
7 Shawn Stroke $163,786
8 Gershon Distenfeld $125,885
9 Upeshka De Silva $98,813

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari