Tuesday, Jun. 25, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 1 Giu 2012

|

 

WSOP 2012 – 31 maggio: Negreanu al tavolo finale, bene Dato, Pescatori, Baldassari e Adinolfi!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012 – 31 maggio: Negreanu al tavolo finale, bene Dato, Pescatori, Baldassari e Adinolfi!

Area

Vuoi approfondire?

Una lunghissima giornata di gioco alle World Series Of Poker, che ha visto assegnati due braccialetti: sono arrivati alla conclusione gli eventi 3 e 4 del programma WSOP, il 3.000 $ Heads Up NLH/PLO e il 1.500 $ Seven Card Stud Hi-Lo.

Nel torneo Heads Up i due player “già braccialettati”, Andy Frankenberger e Annette Obrestrad, sono entrambi caduti ai quarti di finale. La vittoria conclusiva è andata al player americano dal curioso nome di Leif Force, che ha guadagnato un premio di 207.000 dollari oltre al trofeo più importante!

La giornata si è appena conclusa con l’assegnazione del braccialetto di Seven Card Stud Hi-Lo a Cory Zeidman, che pochi minuti fa ha sconfitto Chris Bjorin dopo un lunghissimo heads up. Un tavolo finale davvero di lusso per questo evento, che vedeva presenti anche Michael “The Grinder” Mizrachi, Todd Brunson e la bella e brava Xuan Liu.

Todd Brunson e Xuan Liu

Un altro importantissimo personaggio ha iniziato alla grande queste WSOP: stiamo parlando di Daniel Negreanu. Il fortissimo player canadese ha concluso il day 2 del torneo di Pot Limit Hold’em accedendo al tavolo finale da sesto in chip, e domani tornerà al tavolo per provare a vincere il quinto braccialetto della sua carriera!

Anche i player italiani hanno avuto grosse soddisfazioni. All’evento numero 6, il 5.000 $ Mixed Max che si è giocato in modalità 9-handed per il day 1, non hanno avuto fortuna Cristiano Guerra e Massimiliano “Visdiabuli” Martinez, ma sono invece arrivati alla conclusione della giornata Andrea Dato e Fabrizio Baldassari, entrambi sopra average. Ecco le loro dichiarazioni in attesa del day 2 da giocarsi in modalità six-handed:

Andrea Dato: Sono stato short per gran parte del torneo, ad un certo punto ero rimasto con 2.600 chip quando i bui erano 200/400, ho chiuso a 43.000. Ho fatto due fold prima di arrivare a 2.600 che meritano la vittoria torneo: ho 8 bui, apre UTG, rilancia UTG+1, ho foldato 88; UTG 4betta, il 3bettor passa. Poi ho 9 bui, apre bottone e sono SB con QT: lì ho passato, non mi piace tanto a ripensarci però chi lo sa… intanto siamo qui!

Fabrizio Baldassari: sono stato short, ho vinto un colpo con A Q fuori posizione nel quale mi sono appoggiato sul re-raise da CO; 3 8 J, c-betta, io check/callo, blank check/call, blank c/c e vinco con Ace High lui ha King High, poi con AA ho raddoppiato alla terzultima mano, il mio avversario aveva TT.

Anche il torneo di Stud da 1.500 $ ha visto due italiani concludere il day 1: si tratta di Max Pescatori e Mario Adinolfi. Quest’ultimo, in particolare, ha avuto una giornata davvero ottima, sempre ai vertici del chipcount, per poi tornare a metà classifica (appena sopra average) in conclusione del day 1. Una performance comunque molto positiva, considerato anche il gioco molto tecnico e gli avversari che trovati ai tavoli… come Phil Ivey, eliminato proprio dal Mario nazionale!



Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari