Wednesday, Jul. 18, 2018

Strategia

Scritto da:

|

il 21 Feb 2018

|

 

La matematica della fold equity alla portata di tutti

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

La matematica della fold equity alla portata di tutti

Area

Vuoi approfondire?

Calcoli, percentuali, formule.

Studiare accuratamente la componente matematica del poker è il primo passo per risultare competitivi al tavolo verde.

Fra le tante valutazioni possibili legate al mondo dei numeri, oggi vogliamo concentrare il discorso sul concetto della fold equity.

Molto semplicemente, la fold equity (con la sigla FE) è la probabilità che Villain rinunci al piatto di fronte ad una bet o un rilancio di Hero.

Tale concetto si può utilizzare per migliorare il proprio gioco, mettendolo a contatto con qualche nozione teorica e con semplici operazioni aritmetiche.

Per agevolare queste ultime, il web offre mille spunti interessanti e strumenti utilissimi per fare pratica come il ‘calcolatore avanzato di fold equity’, di cui avevamo già parlato in uno dei freecoaching dell’americano Jonathan Little.

Questo elaboratore online mostra il valore atteso positivo o negativo di un push e semplifica le varie operazioni con delle simulazioni, basandosi sulla percentuale di call avversario e sulla probabilità di vittoria in caso di showdown.

Analizziamo nello specifico tutti i dati da inserire in tabella per effettuare il calcolo:

B: Totale delle chips spinte nel pot dall’avversario (potrebbe essere l’importo di un’apertura o di un rilancio. Questo dato influenza molto il risultato poiché determina la quantità che vinci quando oppo decide di foldare);

P: Totale delle chips presenti nel piatto (include l’ammontare dei blinds ed eventuali ante);

S: Size del tuo shove (più piccola rispetto al totale del tuo stack o uguale allo stack avversario);

H = Equity% al momento del call (percentuale di vittoria quando oppo chiama. Consigliato l’utilizzo di Equilab per determinare correttamente il valore atteso);

X = Frequenza% di fold dell’avversario (influenzata dalle pot odds di oppo e dalle tendenze generali).

Una volta inserite tutte le coordinate del caso, facendo clic su ‘Calcola’ sarà possibile determinare l’utile o la perdita derivanti dal push, risultato della seguente equazione:

Equity = Expected Value = (X% * P) + (100% – X%) * (W * H% – L * V%)

dove W indica l’importo del piatto in caso di vittoria, L sta per l’ammontare delle chips perse in caso di sconfitta e V è uguale all’equity di oppo quando chiama.

Inoltre, il calcolatore presenta già 5 mani campione per familiarizzare con le operazioni citate precedentemente: dopo qualche simulazione, applicare la matematica in game sarà una semplice questione pratica!

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari