Tuesday, May. 22, 2018

Poker Live

Scritto da:

|

il 14 Mag 2018

|

 

Il re è tornato! Phil Ivey vince 604.977$ in Montenegro nella variante Short Deck

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Il re è tornato! Phil Ivey vince 604.977$ in Montenegro nella variante Short Deck

Area

Vuoi approfondire?

Diciamo che non lo ha vinto un player qualsiasi il primo evento delle Triton Super High Roller Series in Montenegro

A shippare i 604.977 dollari della prima moneta è stato infatti sua maestà Phil Ivey! Per la gioia dei suoi fans, Ivey si è imposto in un field niente male nella giovane variante Short Deck Ante Only.

Di cosa si tratta? Qualche tempo fa ce lo siamo fatti spiegare direttamente da Tom Dwan. Diciamo che lo Short Deck è un gioco molto divertente inventato a Macao, nel quale si usano solamente 36 carte.

Finora si sono tenuti pochissimi tornei internazionali di questa variante. Quello che si è svolto nel weekend in Montenegro è stato forse il primo in Europa.

Ovviamente la notizia ha già fatto il giro della rete. Del resto era dal mese di febbraio del 2015 che Ivey non shippava un evento importante (quella volta vinse agli Aussie Millions) e dal gennaio del 2016 che non piazzava una bandierina live ufficiale.

Il suo grande ritorno alla vittoria lo ha visto primeggiare tra 61 entries in un torneo molto particolare che prevedeva un buy-in di HKD$250.000, ovvero 32.850 dollari americani.

In heads up Ivey si è sbarazzato di Dan ‘Jungleman’ Cates e al microfono di Laura Cornelius ha spiegato: “Gioco allo Short Deck da un anno circa ed è diventata subito una delle mie varianti preferite.

La struttura del torneo era ottima. All’inizio l’action è stata folle, ma poi si è rivelata molto tecnica. Dan Cates è stato un avversario tosto“.

Ivey ha raccontato anche qualcosa su quello che ha combinato ultimamente e sui suoi piani nell’immediato futuro: “Ho viaggiato molto e speso del tempo con la mia famiglia. Prossimamente sarò alle WSOP di Las Vegas. Mi piacerebbe tornare a giocare più tornei. Adoro il Montenegro, è una delle mie location preferite“.

Ecco il payout che è stato consegnato ieri a Budva:

 

1° – Phil Ivey (USA) $604,977
2° – Dan Cates (USA) $407,505
3° – Gabe Patgorski (USA) $246,745
4° – Jason Koon (USA) $169,932
5° – Furkat Rakhimov (Russia) $116,939
6° – Ivan Leow (Malaysia) $87,768
7° – Alan Sass (USA) $71,336
8° – Wai Kin Yong (Malaysia) $62,164
9° – Mikhail Smirnov (Russia) $60,253

 

Il nostro report non è finito qui perché in queste ore al Mistral di Budva si sta giocando il 6-Max Event con lo stesso buy-in. In mezzo a 28 entries provvisori, sono 15 i giocatori che hanno imbustato qualificandosi al Day 2 odierno.

Alle 13:00 locali il chip leader sarà il tedesco Christian Christner seguito da Chan Wai Leong. Al terzo posto c’è Isaac Haxton, al quarto Stephen Chidwick.

Possiamo citare anche Koray Aldemir, Dietrich Fast, Manig Loeser, Stefan Schillhabel e Dominik Nitsche ad arricchire un nutritissimo gruppo teutonico!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari