Friday, Oct. 22, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 25 Ott 2016

|

 

Il giudice spiega: “Ivey non ha truffato il Borgata ma ha comunque imbrogliato”. Addio ai milioni vinti?

Il giudice spiega: “Ivey non ha truffato il Borgata ma ha comunque imbrogliato”. Addio ai milioni vinti?

Area

C’è un’importante novità sul fatidico caso che vede protagonisti Phil Ivey e il Borgata.

In questi giorni infatti tutti i portali pokeristici internazionali hanno riportato degli aggiornamenti sulla disputa plurimilionaria tra il campione statunitense e il casinò di Atlantic City.

Ricordiamo che questa storia va avanti dal 2012, anno dei fatti incriminati.

Se ne parla dal 2014, quando il Borgata ha accusato Ivey di aver imbrogliato al baccarat insieme ad una complice di nome Cheung Yin Sun con la tecnica dell’edge sorting.

In ballo c’è una cifra da quasi dieci milioni di dollari! In verità Ivey non ha mai negato di essersi preso dei vantaggi nel gioco, ma restava da stabilire se lo avesse fatto illegalmente, se si fosse verificata una frode oppure no.

Il giudice federale Noel Hillman ha provato la settimana scorsa a far chiarezza su questo con un documento di 30 pagine che però ancora non chiude definitivamente la questione.

In sintesi, Ivey non si è reso colpevole di alcuna frode ai danni del Borgata, ma ha infranto le regole dello stato del New Jersey.

Ciò significa in pratica che Ivey non ha diritto ad alcun risarcimento (aveva chiesto 10 milioni) e che probabilmente dovrà rinunciare a gran parte di quei bei milioncini vinti quattro anni fa…

Ricordiamo ancora una volta cosa accadde di così controverso in quelle famose sessioni private di baccarat: Ivey sfruttò l’abilità della sua complice per riconoscere i dorsi di alcuni mazzi difettosi di marca Germaco.

Il casinò non era a conoscenza di questo difetto nelle carte utilizzate. Ecco il resoconto delle quattro sessioni vincenti di Ivey sotto processo:

 

Aprile: 2.400.000$ in 16 ore (media di $25.000 a mano).
Maggio: 1.600.000$ in 56 ore (media di $36.000 a mano).
Luglio: 4.800.000$ in 17 ore (media di $89.000 a mano).
Ottobre: 800.000$ in 18 ore (media di $93.800 a mano).

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

Come potete notare nelle ultime due sessioni le puntate medie di Ivey salirono vertiginosamente. Questo perché il Borgata accettò di aumentare a 100.000$ il limite di puntata per mano, magari per ribaltare la situazione…

Quelli del Borgata si sono resi conto di cosa ha combinato Ivey solo quando il casinò inglese Crockfords ha vinto la sua causa milionaria contro il pro americano per lo stesso identico motivo.

Fanno riflettere le motivazioni che il giudice del caso Borgata ha dato per spiegare come Ivey imbrogliò al baccarat. Praticamente nel documento di cui abbiamo parlato prima si legge questo…

Quando un giocatore si siede al tavolo di baccarat accetta di avere uno svantaggio statistico contro il banco. Un gioco d’azzardo prevede che il banco vinca e il giocatore perda, nel lungo periodo.

Ivey ha ribaltato ripetutamente questo quadro e per questo ha imbrogliato. Le parti hanno 20 giorni di tempo per rispondere al documento del giudice, poi la sentenza sarà definitiva.

Nel mese di novembre dunque forse sapremo finalmente che fine faranno i 9,6 milioni vinti nel 2012 da Ivey. Su Twitter è in corso il dibattito relativo e si fanno previsioni…

Christian Harder per esempio giustamente dice di essere un po’ confuso come tutti noi. Cate Hall prova a dire la sua, sostentendo che alla fine il Borgata si terrà tutti i soldi…

 

twitter-iveyborgata

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari