Wednesday, Aug. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Giu 2018

|

 

Mani storiche – Il memorabile tuffo di Vanessa Selbst al Big Game: 6-bet/call con J-7s!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Mani storiche – Il memorabile tuffo di Vanessa Selbst al Big Game: 6-bet/call con J-7s!

Area

Vuoi approfondire?

Ve ne abbiamo parlato ieri: dopo aver annunciato l’addio dalle scene pokeristiche, Vanessa Selbst sembra esser tornata sui suoi passi. Vuoi l’aria WSOP, vuoi la voglia di dimostrare ancora di essere al top, vuoi una necessità di riscatto dopo la terribile bad beat subita al primo livello del Main Event 2017 in uno scontro tutto al femminile con Gaelle Baumann, la ‘lady’ più vincente della storia del poker punta dritto al Tag Team del 27 giugno.

I Tweet scambiati con Phil Galfond le hanno probabilmente riacceso il fuoco; il desiderio di vincere, sciorinando il suo stile loose aggressive – decisamente in controtendenza con le linee ‘low variance’ tenute dalla maggior parte dei Reg – sono istinti davvero irrefrenabili.

Uno stile di gioco che le ha permesso di vincere oltre 11.000.000$ in tornei live, ma che le è costato davvero caro in più di una situazione: si sa, quando si tende al maniac, ci sono tanti pro, ma i contro fanno molto male.

Emblematico e indimenticabile lo spot giocato nella seconda edizione del Big Game (correva l’anno 2011) contro Prahlad Friedman: Vanessa si lanciò letteralmente nel vuoto, provando a vincere di braccio una battaglia di livelli di pensiero presente, in questo caso, solo nella sua testa.

L’action? Apertura di Vanessa da Utg a 1.300$ con J7, raise di Friedman da bottone a 4.000$. Passano small blind, big blind e Barry Greenstein, che avevo posto lo straddle 400$.

Fold? Call? Macché: 4-bet a 13.200$. Friedman si ritrova in una situazione da sogno… difatti ha AA! E il buon Prahlad sa bene che ‘cliccando’ potrebbe indurre Vanessa a splashare: 5-bet a 35.000$.

La frittata si concretizza puntuale: Vanessa ci pensa qualche secondo, scruta lo stack di Prahlad e annuncia la 6-bet a 106.200$. Piuttosto rapido, dall’altra parte, arriva il 7-bet jam di Friedman.

Fu**!” Esclama Vanessa. Che si ritrova sostanzialmente committata e chiama per i suoi totali 169.500$.

“Non ho niente… Va bene se giriamo il board 3 volte?” E’ un 85/15 e Friedman accetta di buon grado.

Primo board: K45 9 10

Secondo board: 8K5 5 3

Terzo board: 46K 2 9

Friedman incassa un pot da 340.200$. Vanessa si alza e abbandona il tavolo decisamente ‘attapirata’… La storica CLIP:

httpv://www.youtube.com/watch?v=KUrWuX1lpc0

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari