Vanessa Selbst racconta al New York Times la sua nuova vita da trader: “All’inizio è stata dura” | Italiapokerclub

Tuesday, Apr. 7, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 1 Ago 2018

|

 

Vanessa Selbst racconta al New York Times la sua nuova vita da trader: “All’inizio è stata dura”

Vanessa Selbst racconta al New York Times la sua nuova vita da trader: “All’inizio è stata dura”

Area

Vuoi approfondire?

La bacheca pokeristica di Vanessa Selbst è impolverata da oltre un anno a causa della nuova vita dell’americana.

Vanessa si è ritirata infatti a sorpresa all’inizio di questo anno dai tornei live, quando ha detto addio anche alla sua sponsorizzazione con PokerStars.

Ora lavora per un’importante azienda di trading e perfino il prestigioso New York Times si è interessato alla sua storia, intervistando lei, sua moglie il suo nuovo capo.

L’articolo del NYT si apre così: “Non c’è quasi niente sulla spoglia scrivania di Vanessa Selbst che faccia pensare a lei come alla più vincente giocatrice di poker della storia“.

Vanessa per la precisione è socio della Bridgewater Associates, una nota azienda da 1.700 dipendenti fondata nel 1975 da Ray Dalio. L’azienda si è spostata nel 1981 da New York a Westport, nel Connecticut. Il 68enne Dalio spiega: “Noi assumiamo botanici, atleti e giocatori di poker. Cerchiamo gente che sia davvero differente dalla massa“.

Eppure al Financial Times la Selbst una volta ha detto: “La finanza è un’opzione per i poker players annoiati, ma io ho un cuore anticapitalista, quindi non credo che quel settore combaci con i miei valori“.

Ora la 34enne sembra aver cambiato idea, optando per un lavoro più classico che si svolge dalle 9 del mattino alle 17 del pomeriggio. Sarà perché lei e sua moglie aspettano un figlio a ottobre? Per chi non lo sapesse, Vanessa è dichiaratamente gay e ha intenzione dunque di metter su una vera famiglia.

In realtà Vanessa già prima di fare la poker pro aveva un impiego in azienda. Si è laureata nel 2012 in legge a Yale e poi ha lavorato per un periodo come consulente alla McKinsey & Company di New York. Non ha resistito però a lungo al richiamo del poker. Lei stessa ricorda: “Giocavo a poker per un terzo del tempo guadagnando il triplo dei soldi“.

Vanessa ora si divide tra la sua casa a Brooklyn e un alloggio a Westport, accanto agli uffici di Bridgewater: “Quando fai il poker pro non hai una stabilità o assicurazioni sulla salute. Viaggi sempre e soffri di swing pesanti. Più persone sono in grado di vincere oggi ma è facile subire un anno in perdita“.

Anche per sua moglie Miranda non sono stati facili gli anni in giro per il mondo. La 37enne dice: “Tanti coniugi di giocatori di poker devono rinunciare alle loro passioni per supportare il proprio partner. È difficile spiegarlo ai tuoi amici che hanno dei lavori normali e pensano che tu sia sempre in vacanza. La gente non sa quanto può essere noioso e solitario“.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ci ha pensato Galen Hall a introdurre Vanessa alla Bridgewater, dove si gestiscono fondi per 160 bilioni di dollari. Vanessa sul suo profilo Twitter adesso si presenta così: “Prima gamblavo e mi svegliavo tardi. Ora gamblo e mi sveglio presto“.

Le analisi che fa ora sono simili a quelle di prima, tutto sommato: “Provo sempre a fare gamblare la gente quanto più possibile. Investiamo soldi e facciamo soldi. Quello è l’importante.

Devi pensare a chi sono gli altri giocatori e a quello che faranno. All’inizio tuttavia è stato molto difficile e non ottenevo buoni risultati“.

Poi evidentemente le cose sono migliorate e Vanessa ha trovato anche il tempo questa estate per una capatina alle WSOP, dove purtroppo non ha passato dei bei momenti.

Al Rio la Selbst è stata al centro di polemiche (legate al suo dichiarato odio per il presidente Trump) e si è fatta bustare al Main Event con una mano alquanto discussa. Il suo collega Galen Hall invece ha incassato 888.888$ vincendo un braccialetto nel Crazy Eights.

Speriamo di rivedere la Selbst di tanto in tanto ancora ai tavoli con esiti positivi. Nel frattempo non possiamo che augurarle il meglio per i suoi progetti lavorativi e di vita!

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari