Wednesday, Dec. 1, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 14 Feb 2015

|

 

Thinking Process: uno spot in ‘blind war’ con Andrea ‘andryguen’ Panarese

Thinking Process: uno spot in ‘blind war’ con Andrea ‘andryguen’ Panarese

Area

Vuoi approfondire?

Siete nel bel mezzo di un torneo MTT, i bui salgono imperterriti mentre le carte a vostra disposizione non solo granché.

In queste situazioni bisogna saper cogliere al volo le occasioni ghiotte, e quale miglior spot se non una ‘blind war’ con un avversario loose che vi rilancia da small blind?

In questa mano il protagonista è Andrea ‘andryguen’ Panarese, intervistato di recente in merito alle sponsorship nel poker, che dopo aver studiato con attenzione l’atteggiamento al tavolo dell’avversario riesce a fare un ‘double-up’ leggendo perfettamente la dinamica del colpo.

Una giocata soltanto all’apparenza può sembrare scontata, ma che invece presenta numerose insidie, come andremo a scoprire attraverso il thinking process elaborato per noi proprio da Andrea.

Ecco la mano in questione:

La situazione

Siamo al sesto livello del ‘The big’ da 30€ su Pokerstars, con blinds 100/200 e uno stack da oltre trenta BB. Passano tutti tranne lo small blind che rilancia x 2.1 mentre ‘hero’ si trova con A 8 in posizione di Big Blind.

Andrea Panarese: “Cominciamo col sottolineare che ‘oppo’ è un giocatore occasionale con stats su Holdem manager 20/13 su 80 mani.  Inoltre in una situazione precedente di postflop  l’ho visto chiamare  tre strade con una mano molto marginale, atteggiamento tipico di una ‘calling station'”.

Pre-flop

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Passando alla mano, oppo apre da SB ed ha uno stack di 65bb. Presumo che possa aprire un range di mani piuttosto ampio che contenga un 30-40% delle combo totali. Sul preflop è abbastanza chiaro il call dominando il suo opening range e avendo una mano che gioca meglio in raised che in 3betted”.

Flop

Sul Flop credo che le linee possibili siano due:  ‘calldown’ o raise, contro questo tipo di giocatore tuttavia prediligo la seconda linea avendo molto valore da prendere da 7x, 8x, flushdraw naked, OESD ed essendo sicuro del fatto di venire 3-bettato esclusivamente con over pair, T9dd, Axs (non tutte le combo considerato il giocatore piuttosto passivo). Raiso quindi come da plan e oppo calla“.

Turn

Turn casca un 4 che chiude una delle possibili combinazioni di OESD che però non son cosi tante, considerato che la parte off di 65 non è presente quasi mai nel suo range e che la combo di 65dd essendo un combo draw potrebbe anche 3bettarla flop. Quindi dopotutto non è cosi brutto questo turn, decido di bet/foldare perchè le turn credo possa c/shovarmi solo ed escluviamente le 3combo restanti di 65. Oppo calla“.

River

Al river casca una delle blank possibili e una delle migliori in quanto oppo a questo punto potrebbe bluff-catchare con dei 7x e callare con 8x peggiori del mio. Di rado potrebbe avere mani come 99 / TT. Al river noi abbiamo <1psb e shoviamo 5.6k su 6.9k il che ci permette di shovare A  8 nonostante le 12combo che ci battono“.

L’avversario, come previsto, prova chiama con K 7 in bluff-cathing la top pair di Andrea con A 8.

E voi come avreste giocato questa mano?

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari