Sunday, Sep. 20, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 19 Gen 2016

|

 

Reg identikit – Domenico ‘scellone9477’ Gala: “Per fortuna non mi hanno assunto come dealer!”

Reg identikit – Domenico ‘scellone9477’ Gala: “Per fortuna non mi hanno assunto come dealer!”

Area

Vuoi approfondire?

Vincendo il Sunday High Roller ha centrato il suo alloro più importante sul punto it.

Ma negli ultimi mesi, Domenico “scellone9477” Gala aveva già dato saggio delle proprie abilità, ottenendo rilevanti piazzamenti sia alle TCOOP che alle recenti ICOOP.

La storia pokeristica del 21enne siciliano nasce quasi al contrario rispetto a quella di tanti altri colleghi coetanei:

“Dopo aver fatto un corso da croupier, due anni fa mi sono trasferito a Malta per cercare un posto come dealer. Ero un appassionato di poker, ma non avevo praticamente mai giocato. Seguivo sempre pokeritalia24, ma ero convinto che la mia strada fosse quella ‘del mazziere’: fortuna che non mi hanno assunto! Durante il primo periodo di prova, iniziai infatti a giocare i primi tornei a Portomaso, sostanialmente for fun. Ottenni subito diverse soddisfazioni e iniziai a prenderci gusto al punto di schierarmi, sempre in quei tempi, alle partite 1-2 che prendevano vita quotidianamente al casinò.”

Domenico capisce dunque che il giochino potrebbe diventare qualcosa più che un hobby:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“I tornei andavano bene, il cash andava bene. Ho dunque iniziato a prenderla più seriamente e dopo qualche altro live, anche in Italia, ho deciso di aprire un conto su PokerStars dot com. Per me l’online era un mondo sconosciuto: sul punto it non avevo ancora mai giocato! I primi tempi non sono stati semplici, ma con il passare dei mesi sono riuscito a cavarmela egregiamente. Ora che da qualche mese sono tornato in Italia, non ho esitato a schierarmi come si deve sul punto it e devo dire che il field è decisamente più soft! Solamente in pochi riescono a metterti in difficoltà!”

Il terzo posto di due settimane fa e la vittoria di ieri al Sunday High Roller, torneo che vanta presumibilmente il field più duro dell’intero punto it, sembrano dargli ragione:

“Sicuramente ci sono ottimi giocatori, vincerlo è dunque una soddisfazione doppia. Nel day2 di ieri l’unico player che a tratti mi ha messo in difficoltà è stato Alessandro Borsa: credo sinceramente sia uno dei più forti in Italia! Se dovessi invece fare dei nomi a livello mondiale direi Fedor Holz e David Peters. Holz è veramente il mio idolo, e se penso che è un mio coetaneo mi vengono i brividi! Nei prossimi giorni continuerò a grindare di tutto e di più sul punto it, ma tra qualche mese penso mi trasferirò a Londra per poter giocare sia cash live che MTT online. Sperando di non fare un bagno di sangue anche il plan per quest’estate è già ben definito: WSOP a Las Vegas!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari