Friday, Oct. 22, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 10 Mag 2016

|

 

Tommaso Castellani ‘on the road’ negli USA per giocare cash game: “All’inizio delle WSOP però fuggirò…”

Tommaso Castellani ‘on the road’ negli USA per giocare cash game: “All’inizio delle WSOP però fuggirò…”

Area

Vuoi approfondire?

Altro che lunghe sessioni online.

Il toscano Tommaso Castellani – il cui nickname su PokerStars è ‘TomMagician’ – ha deciso di abbandonare per un po’ il laptop per giocare cash game negli Stati Uniti, nazione che sta girando già da qualche settimana.

Il viaggio ‘on the road’ non lo sta facendo da solo, infatti lo accompagnano la fidanzata Diana Naite e l’altro grinder Federico Anselmi, anche lui a caccia di verdoni tra Las Vegas e altri casinò del paese.

“Prima siamo stati 12 giorni a Miami in vacanza – ci ha raccontato Tommasoadesso io e Federico siamo a Vegas a lavorare per un mesetto, per finire andremo quattro giorni a New York, dato che comunque avrei dovuto farci scalo. In Florida ho fatto solo un paio di sessioni all’Hard Rock, più per curiosità che per altro”.

caste2

Castellani, Anselmi e Diana Naite a Miami

 

Una volta a Sin City, i due non hanno avuto bisogno di troppo tempo per adattarsi, anzi.

“Posate le valigie, mi sono subito diretto a giocare. Per adesso sto facendo la partita 2$/5$ poi vediamo, anche perché non è possibile portare molti contanti, per legge, qui in America. E’ molto facile, c’è praticamente 24 ore su 24 nei casinò principali della città, ovvero il Wynn, il Bellagio e il Venetian. Non appena partiranno le WSOP però ce ne andremo, allora ci sarà troppa action, lunghe liste di attesa e tavoli pieni di regular…”.

1

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Dopo due anni e mezzo di grinding intenso e lo status di Supernova Elite raggiunto per ben due volte di fila, il professionista di Cecina aveva bisogno di staccare un po’ la spina, ma come tornerà in Europa si metterà di nuovo al pezzo.

“L’unico plan che ho è quello di continuare a grindare online, perché per adesso credo sia decisamente profittevole come aspettativa oraria e meno noioso, seppur più stancante e stressante”.

Un viaggio del genere è il sogno di tanti, ma insieme ai pro, evidentemente, c’è anche qualche contro da non sottovalutare.

“Vegas è Vegas, non ci sono aggettivi per definirla. Poi staccare il cervello ogni tanto non può che fare bene. Live lo usi una volta ogni dieci minuti con tutta la calma del mondo, online invece ininterrottamente per l’intera durata della sessione, con 3/4 spot in contemporanea e avversari tendenzialmente molto bravi. I contro sono le spese, abbastanza alte, poi non è così scontato tornare a casa con più soldi di quando sei partito, soprattutto se ci metti in mezzo 12 giorni di vacanza a Miami, città che è davvero cara e che è stata tra l’altro una delusione”.

Castellani ci ha dato l’ultimo aggiornamento ieri sera poco prima della mezzanotte e, almeno per ora, le cose non stanno andando alla grandissima.

“Ho perso 4 sessioni su 4, 5 su 6 se ci mettiamo anche Miami. E’ tosta vincere quando hai quattro modalità di hitting post flop: la più gettonata è missare totalmente i board, la seconda hitto e perdo, la terza ho mega-draw iniziano a bettare pot e non lo chiudo, la quarta hitto il nut e snap-foldano!”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari