Sunday, Aug. 18, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 25 Nov 2016

|

 

Giuseppe ‘peppruocc’ Ruocco shippa il Win The Button all’esordio assoluto: “Dinamiche di metagame accentuate”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Giuseppe ‘peppruocc’ Ruocco shippa il Win The Button all’esordio assoluto: “Dinamiche di metagame accentuate”

Area

Vuoi approfondire?

Buona la prima.

Nella serata di ieri Giuseppe “peppruocc” Ruocco si è assicurato il nuovissimo “Win The Button” da 50€ di PokerStars.

Per il regular campano, che ha incassato una prima moneta da 1.645€, si trattava dell’esordio assoluto nell’originale disciplina.

“Solitamente – rivela Peppe – sono sempre un po’ scettico quando vengono promosse nuove iniziative. Alcuni degli ultimi format lanciati da PokerStars non hanno molto a che vedere con il poker giocato. Nonostante ciò, mi reputo comunque abbastanza versatile e il ‘Win The Button’ mi è parsa un’ottima occasione per testare qualcosa di nuovo. Quando ho visto che c’erano appena 3.000 chips di partenza ho storto un po’ il naso perché se è vero che da un lato meno chips = più tecnica, dall’altro non è così visto che si creano troppi multiway in cui è necessario hittare e la giocabilità post flop viene ridotta ai minimi termini. Detto questo devo dire che il torneo ha invece rivelato una struttura straordinaria, forse addirittura migliore di quella del Night On Stars. In middle e late stage ho avuto uno stack che mi ha sempre permesso margine di manovra e al final table, 5/9, avevo ben 35x a disposizione: un’infinità! Il torneo, iniziato alle 23.15, è durato ben 5 ore!”

siiii

Lucido, analitico, costruttivo, Ruocco ha analizzato altre sfaccettature della neofita modalità di gioco.

“Il re-entry, in un torneo da 50€, non mi entusiasma. Vero che da un lato fa crescere il montepremi, ma dall’altro rischia di scontentare gli occasionali. Non è stato un caso se nel torneo di ieri, a 20 left, il field era praticamente full reg. Per quanto riguarda il gioco, credo che questo format sia una sorta di commistione tra full ring e 6-max. Le dinamiche di metagame si accentuano. In base al flow della partita, allo stack e alla posizione dovremo decidere se restringere o allargare i nostri range. E’ evidente che in un WTB, bottone, su unopened, aprirà praticamente atc (any two cards). Proprio per questo, reg bravo tribetterà atc dai blinds. Tutto sta nell’avere una certa sensibilità nel gestire eventuali, talvolta necessarie, 4-bet bluff. Difendere il bottone più del normale? Dipende sempre e solo dal tavolo in cui stiamo giocando. Se il tavolo è full reg, tutti sanno tutto di tutti e, per quanto importante, non credo sia così vantaggioso ‘impelagarsi’ nella difesa estrema della posizione.”

Qualche neo, ma una ‘recensione’ sostanzialmente positiva. Giuseppe aggiungerà dunque questo torneo alla schedule giornaliera.

“Spero possa startare un po’ prima, perché fare le 5 del mattino in mezzo alla settimana è tosta. Credo che tanti reg prenderanno fortemente in considerazione l’idea di giocarlo regolarmente perché c’è davvero la possibilità di esprimere le proprie qualità. Tornando al discorso del re-entry, credo ovviamente sia un vantaggio piuttosto significativo per chi non ha problemi di roll. Proprio per questo lo vedo più sensato in tornei dal buy-in più basso. Credo dunque sia stato intelligente inserirlo, ad esempio, al The Big 15€ dove, si sa, in fin dei conti in tanti si ‘gamblano’ anche la singola posta. Questo non vuole essere una critica verso gli amatori, anzi: a differenza del pensiero comune, io credo che il field medio italiano si sia alzato parecchio. Ma vedere qualche nick ‘random’ in tornei come questo non può certo rattristarmi…”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari