Sunday, Jun. 7, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 20 Gen 2020

|

 

Mandare ai matti un avversario ‘frizzante’ all’EPT: il racconto di Peppe Ruocco

Mandare ai matti un avversario ‘frizzante’ all’EPT: il racconto di Peppe Ruocco

Area

Vuoi approfondire?

A distanza di un mesetto circa dall’ultima tappa dell’European Poker Tour, riavvolgiamo il nastro.

Il motivo? Un simpatico uno-due raccontatoci da Giuseppe Ruocco nel corso del Day2 del Main Event.

Purtroppo per lui l’ITM è stato solamente sfiorato anche se, per come si stavano mettendo le cose, le possibilità di far bene c’erano tutte.

Specialmente dopo aver incrociato l’avversario protagonista degli spot che andremo a raccontarvi…

Loose, che passione

Quando le carte non ci sorridono la speranza è quella di trovarci in posizione su un giocatore particolarmente loose, che vuole provare a combinarla in qualsiasi circostanza.

E’ stata proprio questa la fortuna di Peppe che, dopo aver chiuso il Day1 senza infamia e senza lode era riuscito a superare quota 100 big blind nella giornata successiva. In che modo? Facciamocelo dire dal diretto interessato:

Come sono salito a 180K? Grazie a un ‘marcione’ che le ha regalate sia a me che a Dario!” – Sammartino ndr. – 

“Ci troviamo nella più classica delle blind war, lui adotta una limp strategy, io con 7 9 da BB e 60x dietro checko behind. 

Siamo a T 1.600 e al flop scende J 9 3: Oppo c-betta 1 big blind e io gioco. 

Turn 4 che apre l’altro flush draw, lui ne spara un’altra scegliendo una size strana per una second barrel: 40% pot. In questi casi, di solito, si fa anche 2/3 pot per mettere un po’ di pressione, sta di fatto che chiamo nuovamente.

Il river è un Q che non completa alcun flush draw ma chiude una ipotetica bila con 10-8, mano che dovrebbe rientrare più nel mio range che nel suo di second barrel.

E infatti qui l’asino fa l’errore di polarizzarsi puntando close to pot. Qui le opzioni sono poche: o sta thin value-bettando una Dama presa al river, qualche recondito K-T anche se non lo facevo così bravo, oppure gli trovo una doppia. Tutto il resto è air.

Morale: bluff catcho con bottom pair e lui gira un succoso King High, come aveva già fatto in precedenza.”

La durezza al tavolo in uno scatto

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Bis, maestro!

Subito dopo la pausa la sfida tra i due si riaccende e l’avversario torna alla carica:

La dinamica stavolta è BTN-SB-BB, con BB short che giocava con 25/30x a T 2.000. 

Il mio ‘amico’ decide di openlimpare da BTN (siamo entrambi deep, over 60x), io spillo A-Q off da SB e faccio 9.500, BB passa e gioca BTN.

Il flop è bellissimo, Q-8-6 rainbow, il pot è già arrivato a 24.500, io c-betto 8.500 e lui gioca instant: so bene che qui sta floatando tanta spazzatura. 

Al turn scende un 7, carta su cui checko spesso per mettermi in fake give up e, anche se qualche volta questo 7 chiude qualche progetto, non sto givuppando mai nella vita in questo spot. 

Oppo aveva dei timing troppo leakati e infatti mi spara un instant half pot: gioco.

Al river siamo in ciabatte perché casca un Asso ma l’asino non voleva saperne nulla e boom, spara una chilata! 

Credo di averci pensato meno di una frazione di secondo, nemmeno volevo sapere quante ne avesse messe e l’ho fulminato.

Cosa gira stavolta? Nuovamente King High, K-4s per la precisione…

Grazie a questi due spot Peppe riesce a triplicare il suo stack nel giro di poche mani, anche se l’epilogo del suo torneo non sarà tra i più felici…

In attesa di vederlo splendere nei circuiti live come gli capita spesso nell’online – CLICCA QUI per ripercorrere la sua 10 giorni da urlo – ci accontentiamo dei suoi racconti esilaranti.

Se vi siete persi l’approfondimento dell’avvocato Ruocco sulla limo strategy, DATE UNO SGUARDO QUI

Photo Credits: Stefano Atzei

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari