Sunday, Jun. 7, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 1 Ago 2017

|

 

Reg Identikit – Gianpaolo ‘ImRigged’ Bazzocchi

Reg Identikit – Gianpaolo ‘ImRigged’ Bazzocchi

Area

Vuoi approfondire?

Quest’oggi diamo l’identikit di un regular mtt davvero preparato: stiamo parlando di Gianpaolo ‘ImRigged’ Bazzocchi, 32enne della provincia di Arezzo cresciuto sotto l’ala protettiva di Emiliano Conti.

Il player racconta di aver fatto sempre il poker pro, anche se lo switch ai tornei è arrivato dopo il suo esordio con i tavoli verdi online:

“Ho iniziato con il punto it grazie al mio caro amico Emanuele Marzano ex pro di Sisal – spiega Gianpaolo – Ho giocato per due anni Sit&Go con buoni risultati prima di cedere al fascino degli mtt. Coi tornei ho avuto subito un buon rush ma non avevo studiato molto. Poi mi era passata la voglia di giocare e per due anni ho giocato poco e male. Quindi sono stato preso sotto l’ala protettiva dal grande Emiliano Conti, che ormai mi segue da due anni, e la strada è stata solamente in discesa”

Bazzocchi ritiene che per un grinder lo studio sia imprescindibile:

“Uso software sia in game che ‘a freddo’, ovvero tutti quei programmi che si possono usare fuori sessione per lo studio. Oggi gioco 4 volte a settimana, in passato ho giocato sia di più che di meno ma ora cerco di mantenere 4 sessioni a settimana. Dedico comunque una buona parte del mio tempo per il poker allo studio e al confronto con gli altri colleghi, sia con il mio coach ‘emiconti’ sia con gli altri amici-colleghi.”

Per Gianpaolo oltre 100.000€ di profit in 21.342 tornei con un ROI del 13%

Il 32enne spiega così i suoi punti di forza e le sue debolezze al tavolo verde:

“Negli ultimi anni ho studiato molto, quindi credo di essere un player con una buona tecnica di base: a mio avviso è questo il mio punto di forza. Il limite è ovviamente riferito all’età e quindi al fisico e alla psiche che ne risentono un po’. So di non riuscire a mantenere il mio A- o B-game per tutta la sessione e in tutte le sessioni”.

Secondo Gianpaolo, che il field negli ultimi tempi si sia indurito non è affatto un luogo comune:

“Con le scuole di poker e il coaching aumentato, gli avversari hanno una tecnica di base superiore agli anni passati. C’è sicuramente ancora edge e del margine di manovra, ma oggi come oggi il palinsesto è quello che è, non puoi puntare a fare grossi risultati longterm. Allo stato attuale i range si sono allargati e il gioco medio è sicuramente diventato più spewy”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ma per quanto riguarda i risultati longterm, l’aretino crede che le cose potranno cambiare notevolmente in meglio con l’arrivo della liquidità internazionale:

“L’allargamento del mercato andrà a migliorare lo schedule dei reg. Ovviamente ci sarà più varianza ma anche un profit longterm sicuramente maggiore. Vero che ci sarà anche da studiare di più, ma la liquidità internazionale resta un fatto positivo, a mio avviso tutto quello che viene detto al contrario non ha troppo senso”

E magari per Gianpaolo, con l’unione del ‘.it’ ai ‘.es .fr .pt’, arriverà anche il momento della vera esultanza, che finora dice di non aver mai vissuto:

“Non sono uno che si emoziona molto nel poker online, anche perchè il mio shot più grande è stato di 18.000€ con un runner-up a un Sunday Special di 5 anni fa”

Di due cose il grinder è invece sicuro: che non si butterà mai sul live, e che tra dieci anni non si vede ancora a clickare:

“Il live non fa per me, mi tilta. In più ci sono le spese della trasferta, lo stress, la stanchezza… Avendo 32 anni credo che non mi restino molti anni di forza fisica, quindi nei prossimi anni mi concentrerò a grindare il più possibile per dare tutto e vedere cosa succede: sto anche pensando a migrare su punto com, ma di sicuro altri dieci anni di grinding assolutamente no”

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari