Wednesday, Oct. 16, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 17 Apr 2018

|

 

Christian ‘ninetto1989’ Nuvola sfonda i 500.000€ di profit su PokerStars: “Il mio segreto? Giocare ABC!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Christian ‘ninetto1989’ Nuvola sfonda i 500.000€ di profit su PokerStars: “Il mio segreto? Giocare ABC!”

Area

Vuoi approfondire?

Il cosmo del poker online è sostanzialmente scisso in due macrocategorie: amatori e professionisti.

Christian Nuvola è un’eccezione: il grinder di Schio è una divinità terrena.

Dal settembre 2009 a oggi, ‘ninetto1989‘ ha giocato 121.769 partite su PokerStars.it. Concentrandoci esclusivamente sugli MTT, a partire dai freeroll, Nuvola ha tagliato pochi giorni fa un traguardo da hall of fame: 501.728€ di profit in 40.390 tornei giocati.

“Non si tratta di un traguardo – ci ammonisce – ma dell’ennesimo punto di (ri)partenza. E’ un numero che dà morale e mi sprona ad andare avanti con la stessa intensità. L’achievement dei 500k è uno stimolo che mi ricorda e costringe a restare sul pezzo. Non ci sono segreti. Massare, massare, massare è da sempre il mio mantra. Giocare il più possibile per battere la varianza, senza inventarsi nulla. Tutti mi danno del ‘tombino’ perché gioco ABC, ma se i risultati sono questi non vedo il motivo per cui debba snaturare il mio approccio ai tavoli…”

L’impressionante grafico di ‘ninetto1989’ su PokerStars.it

Costanza, disciplina, mindset. Eppure, nel corso degli anni, la strada per ‘stampare’ si è fatta sempre più ripida:

“Il field non è fenomenale, ma ci sono miliardi di nuovi leve con un ottimo potenziale: i polli di una volta non esistono più! Rispetto agli albori è sicuramente molto più complicato fare profitto, ma anche quando incrocio abili giocatori su cui non sono troppo informato cerco di prendere info in ogni modo possibile. Non ho mai installato Hold’em Manager, il mio software è Cap [Nicola Cappellesso, ndr.], che conosce praticamente chiunque e sa sempre darmi le giuste dritte sui vari stili di gioco di chi ho di fronte.”

Nonostante resti un grinder ‘seriale’, dal suo esordio a oggi, ninetto ha dovuto necessariamente ridurre la mole di gioco:

“Non riesco più a grindare dalle 15.00 alle 03.00. Dopo anni in cui ho praticamente giocato h24, ora ho bisogno di vivere in maniera più equilibrata. Nel 2010, il paleolitico del poker, giocavo 25-26x e sono riuscito a fare Elite quasi esclusivamente con i sit’n’go. Oggi è un mondo diverso. Il coaching mi ha aiutato a mixare e a gestire al meglio i miei ritmi lavorativi. Il solo scopo di lucro non è abbastanza per poter vincere: serve altro. E non essendoci più classifiche nelle quali provare a primeggiare, l’arte dell’insegnamento è una delle poche soluzioni validi per mantenere vivo il fuoco.”

A destare ancor più ammirazione in quello che non può non essere un esempio del giocatore di poker online per eccellenza, un grafico costruito step by step, senza shot stravolgenti:

No, non c’è una vittoria che ricordo meglio delle altre, un torneo che mi è rimasto dentro. Anzi, l’unica cosa che mi brucia è una sconfitta: Mamma Stars mi ha dato tanto, ma non essere mai riuscito a conquistare la sponsorizzazione è un cruccio che mi porto ancora dentro. Credo che per quanto fatto i primi anni potessi meritarmela, ero comunque una sorta di astro nascente dell’online! Oggi ci sono centinaia di giocatori più bravi di me e in ogni caso la patch non avrebbe più quel fascino…”

Gli anni passano e i tempi cambiano, ma ninetto, ancora oggi, non riesce a vedere un futuro lontano dai tavoli:

“Mi piace troppo giocare e sinceramente non vedo altro all’orizzonte. Vorrei essere un po’ più sveglio per quel che concerne il live, ma serve un tipo di approccio che non sono mai riuscito a fare mio. Nei tavoli veri preferisco decisamente le sessioni di cash game rispetto ai tornei. Ad ogni modo spero di continuare a godrunnare come fatto sino ad oggi e magari raggiungere, un po’ più in là, il fatidico milione!”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari