Monday, Aug. 10, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 1 Lug 2020

|

 

La gioia di Federico Piroddi per il primo Main Event online vinto in carriera

La gioia di Federico Piroddi per il primo Main Event online vinto in carriera

Area

Vuoi approfondire?

Ha vinto tornei in lungo e in largo, ma il Main Event di un Festival di tornei online ancora mancava all’appello.

Federico Piroddi (foto in alto, durante il vittorioso heads-up contro Dario Sammratino all’IPT Sanremo 2013) ha rimediato lunedì notte vincendo il Main Event KO Series dopo un deal a quattro.

Dalla Sardegna, dove si trova in vacanza, il grinder milanese ci ha raccontato la bella vittoria. E adesso che finalmente ha “rotto il ghiaccio”, Federico vuole subito la doppietta che avrebbe davvero dell’incredibile alle Stadium Series che iniziano domenica su PokerStars. Ma lasciamo subito la parola al racconto di Piroddi.

 

Il percorso fino al Tavolo Finale

“Al Day 1 ho chiuso bene, ero dodicesimo nel chipcount. Il Day2 dai 40 left fino a 10 left sono salito bene, ho cercato di pot-controllare per tenere i piatti piccoli e lo stack è cresciuto in modo graduale. Ricordo un colpo vinto in questa fase in cui pusho 18bb con AQ, l’avversario gira coppia di Dieci e vado io. Dopo questo double-up lo stack ha continuato a crescere. Poi a 10 left ho perso un colpo e da che ero fanta-chipleader arrivo al Tavolo Finale con l’ottavo stack dei nove in gioco”

 

Il deal

Gli avversari del Tavolo Finale erano abbastanza chiusi, quando ci siamo trovati a cinque left ho perso due-tre colpi e sono sceso, così ho deciso di deallare, anche perchè eravamo tutti paristack e credo che il chipleader abbia regalato un po’ di ev a me e al giocatore che poi è arrivato secondo. Comunque abbiamo fatto un deal per 11.000€ a testa e va bene così, poi ci siamo giocati le taglie. Ho accettato principalmente perchè da fantachipleder come detto ero sceso terzo di quattro e mi sono detto ‘va bene facciamo sto deal, mettiamo al sicuro qualcosa e poi giochiamo per le taglie’

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

La mano più bella

“Ho giocato tanti colpi decisivi ma la mano che ricordo meglio è stata quella che ha deciso l’heads-up. Lui apre 2,4 mln da bottone, da grande buio tribetto a 9,6 mln con coppia di Nove, lui chiama. Flop K-9-8 punto 4 milioni su un piatto di 20 milioni, cbetto piccolo per tanti motivi tra cui anche per farlo speware. Infatti oppo pusha instant con K-T, una top pair forse un po’ spewata ma è così che vinco il torneo. Questa è la mano più bella che ricordo”

 

La ripresa post-lockdwon

“Nel periodo del lockdown sono partito malissimo, adesso ho ripreso tutto, nell’ultimo mese e mezzo ho fatto profit, sono contento, è andata molto bene e sono abbastanza soddisfatto. Avendo giocato veramente tanto da febbraio a ora penso che calerò un pochino i ritmi, anche se conoscendomi il poker mi piace troppo e quindi le sere in cui non avrò altro da fare credo che sarò lì a giocare. Senza fretta, tanto ci saranno eventi continui“.

 

La gioia per il primo Main Event messo in bacheca

“Sono soddisfatto del risultato di ieri perchè ai Main Event di PokerStars ero andato tante volte vicino alla vittoria senza mai riuscire a centrarla. Era l’ora che ne vincessi uno, anche se questo era uno dei più piccoli, tra virgolette, che avevo possibilità di shippare. Va bene lo stesso, è una iniezione di fiducia, ovviamente sono contento del premio monetario che mi ha permesso di toccare i 300k di profitto su PokerStars. Sono confident del mio gioco e continuerò a giocare i tornei che mi sento di battere. In tornei di questo tipo è difficile arrivare in fondo perchè ci sono tante persone, però poi quando ci arrivi, se sai gestirla con un po’ di esperienza, hai dei vantaggi notevoli sui giocatori occasionali e devi saperli sfruttare al momento giusto. Poi comunque è un gioco duro, l’occasionale molte volte ti mette in difficoltà. Comunque e’ stata una bella battaglia, sono felice di averla vinta, penso che me lo meritavo. Adesso andiamo avanti e speriamo di vincere il Main Event delle Stadium Series, sarebbe una bella doppietta!”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari