Thursday, Jul. 7, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 13 Giu 2013

|

 

Daniel Negreanu polemico: “Rimpiango la vecchia programmazione delle WSOP”

Daniel Negreanu polemico: “Rimpiango la vecchia programmazione delle WSOP”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Se da un lato le WSOP stanno regalando grandi emozioni al tavolo verde, d’altra parte, però, continuano i malumori legati all’organizzazione.

Ancora una volta tocca a Daniel Negreanu protestare contro i responsabili delle WSOP: secondo “Kid Poker”, la manifestazione di poker più importante al mondo sta mettendo da parte le varianti meno conosciute, per concentrarsi maggiormente sul NLHE.

Sta per accadere qualcosa di estremamente triste per me — afferma Negreanu — Sto per giocare l’unico torneo Seven Card Stud delle WSOP.

Le WSOP non si sono mai focalizzate sui numeri, ma era un festival dei vari giochi del poker. Questa nuova tendenza è sconfortante. Il calendario WSOP era fantastico quando prevedeva ben 11 eventi Championship da 10.000 dollari su tutte le varianti del poker, mentre in contemporanea si giocava anche il NLHE.

Se questo trend dovesse continuare vedrete che giocatori come Ivey smetteranno completamente di giocare alle WSOP, così sia il prestigio che il marchio lentamente scenderanno di anno in anno.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sul forum americano 2+2 invece scoppia una polemica da parte di un utente che ritiene di essere stato messo in secondo piano rispetto ad altri giocatori più famosi: “PSUMike1999”, questo il suo nick, afferma come Ivey o Hellmuth hanno ricevuto dei favori durante il torneo. Insomma, sotto la lente di ingrandimento finisce ancora una volta lo STAFF delle WSOP, già bistrattato da Steve O’Dwyer.

Nell’evento 1K – sottolinea PSUMike1999 – alcune persone hanno visto Ivey alzarsi subito dopo la fine del day 2 e non ha contato le sue chips. Al posto suo, altre persone hanno provveduto a contare le chips e imbustarle.  Ma stiamo scherzando? Solo perché è un top-player è circondato da servi? Non può attendere 5 minuti per contare le chips da solo?”

Ma l’invettiva non finisce qua e sotto accusa cade anche l’altro Phil, Hellmuth, reo di non aver rispettato una coda: “Durante il Millionaire Maker c’era una fila enorme di 100 persone, ma Hellmuth è riuscito a superare la coda e a registrarsi. Nonostante le lamentele non è accaduto niente. Questo trattamento preferenziale sta sfuggendo di mano.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari